/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Regione Puglia, Mazzarano: “Striscia ha pubblicato una notizia falsa. Li denuncerò per diffamazione”

Regione Puglia, Mazzarano: “Striscia ha pubblicato una notizia falsa. Li denuncerò per diffamazione”

"Striscia ha pubblicato una notizia falsa". Lo sostiene Michele Mazzarano, l'ex assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia dimessosi il 22 marzo scorso in seguito al servizio di 'Striscia la notizia' in cui un testimone ha accusato il politico del Partito Democratico di avergli promesso di assumere i suoi due figli in cambio della concessione gratuita di un locale per la campagna elettorale delle regionali del 2015. Mazzarano interviene per la prima volta, con un post su Facebook, su quanto l'inviato 'Pinuccio' del Tg satirico sta raccontando anche sulla presunta 'parentopoli' nelle società che svolgono lavori in appalto per conto delle Aziende sanitarie locali, ad iniziare dall'Asl di Taranto.

"Nonostante il mio avvocato abbia più volte illustrato la verità dei fatti alla redazione e abbia inviato tutte le carte che provano la truffa contro di me - spiega Mazzarano -, Striscia non solo non ne ha tenuto conto ma ha addirittura aumentato la dose pubblicando una notizia falsa". Il riferimento dell'esponente dem tarantino è ad una notizia apparsa sul sito di Striscia nella quale, annunciando un servizio sulla 'parentopoli', è prima apparso ed è poi scomparso il riferimento alla cognata dell'ex assessore Mazzarano, citata tra "i nomi dei parenti illustri" pubblicati da 'Il Corriere del Giorno', che dell'inchiesta - come spiega lo stesso quotidiano tarantino - si sta occupando come 'Striscia la notizia'.

Mazzarano pubblicando su Facebook lo screenshot della notizia modificata sul sito ha intanto annunciato di "non avere altra strada che denunciare Striscia per diffamazione, confidando con serenità nell'unico verdetto che conta davvero".

"Ho meritato finora ben 12 servizi in due settimane da un gigante come Striscia nonostante - conclude Mazzarano - non solo non sono indagato per nessun reato ma al contrario sono stato vittima di un tentativo di truffa, come risulta dalla mia denuncia alla Procura della Repubblica di Taranto"

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.