Home Attualità Bari, inaugurata piazza Stefano Fumarulo. Decaro: “Partigiano moderno e uomo di cui...

Bari, inaugurata piazza Stefano Fumarulo. Decaro: “Partigiano moderno e uomo di cui sentiremo la mancanza”

A un anno esatto dalla sua scomparsa, ecco piazza Stefano Fumarulo. Questa mattina il sindaco Antonio Decaro ha diretto la cerimonia di intitolazione della piazzetta situata al termine di via Ermanno Pirè, a Palese, che da oggi è quindi dedicata ufficialmente al giovane dirigente regionale, esperto di antimafia sociale e di politiche migratorie, morto a 38 anni il 12 aprile scorso.

“Stefano è morto da un anno, è andato via troppo presto ma in realtà c’è sempre – ha detto Decaro nel suo discorso -. C’è con le cose che ci ha lasciato. Con l’esperienza dell’Agenzia per la lotta non repressiva alla criminalità organizzata. C’è per l’impegno che ha lasciato nell’antimafia sociale, per il lavoro che ha fatto in Regione e guardando quanta gente è qui oggi, c’è anche con i tanti legami affettivi che ha creato con la città. Stefano è stato un uomo buono, capace professionalmente e determinato. Un partigiano, come l’ha chiamato don Franco Lanzolla: un uomo che è sempre stato di parte, dalla parte delle regole e della legalità. Pensare che le nuove generazioni, passando di qui, incuriosite, possano conoscere la storia di Stefano Fumarulo mi rende contento: la storia di un partigiano moderno, un uomo di cui sentiremo la mancanza”.

“Ringrazio il sindaco Decaro per un discorso che è stato istituzionale ma al tempo stesso anche molto emozionale – ha detto in coda alla cerimonia il papà di Stefano -. Ringrazio anche il governatore Emiliano, tra i primi a riconoscere e apprezzare lo spessore scientifico di mio figlio e il primo in assoluto a concedergli la possibilità di fare quel che sapeva fare.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo