/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, corteo di protesta per le strade del centro: “No all’inceneritore. Emiliano hai rotto i polmoni”

Bari, corteo di protesta per le strade del centro: “No all’inceneritore. Emiliano hai rotto i polmoni”

“Sto parlando con il sindaco della città metropolitana e quindi chiedo: quando ci sono state le autorizzazioni voi dove eravate?”. La domanda posta ad Antonio Decaro è di uno dei partecipanti alla manifestazione che si è tenuta nel pomeriggio di oggi per le strade del centro contro l'autorizzazione concessa dalla Regione Puglia alla società Newo per la realizzazione in territorio di Bari, e a ridosso di Modugno, di un impianto di trattamento e coincenerimento di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi.

Il corteo è partito intorno alle 17 da piazza Libertà e dopo un lungo giro si è fermato in piazza del Ferrarese, dove Decaro, che ha sfilato accanto alle famiglie, ha avuto modo di spiegare qual è la situazione relativa alla realizzazione dell’impianto. Con lui anche sindaci e rappresentanti dei Comuni del'Aro Ba2, che hanno presentato ricorso al Tar proprio per evitare che la struttura venga messa in piedi: Nicola Magrone per Modugno, Giuseppe Delzotto per Binetto, Fiorenza Pascazio per Bitetto, Giuseppe Giulitto per Bitritto, Anna Zaccheo per Palo del Colle.

“Emiliano hai rotto i polmoni”, hanno gridato a più riprese le associazioni e i comitati a difesa dell’ambiente provenienti da Bari e provincia che hanno aderito alla manifestazione. Tra i consiglieri regionali presenti Peppino Longo (Popolari), Mario Conca (M5s) e Domenico Damascelli (Fi)

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.