/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, parte “Diritti in Tour”: in giro per la Puglia per una città a misura di bambino

Bari, parte “Diritti in Tour”: in giro per la Puglia per una città a misura di bambino

È stato presentato questa mattina a Bari, presso la sede dell’Ufficio del Garante dei diritti del Minore, “Diritti in Tour”: un viaggio itinerante sui diritti di cittadinanza di bambini e bambine, ragazzi e ragazze, che tra aprile e novembre, in tutta la Puglia, metterà l’accento su pratiche virtuose e aspetti problematici inerenti al mondo dell’infanzia e dell’adolescenza. Il progetto, realizzato dalla Coop. Soc. Progetto Città con l’Ufficio del Garante dei diritti del Minore della Regione Puglia, interesserà tutte le province pugliesi con una serie di attività per dare ai più piccoli, ma anche a genitori, insegnanti ed educatori, la possibilità di riflettere sui diritti di bambini e ragazzi.

“Diritti in Tour sarà al tempo stesso una campagna di informazione, formazione e animazione sulla cultura dei diritti, svolta con approcci e strumenti adeguati a una nuova identità infantile sempre in cambiamento – spiegano gli organizzatori - . Una ricerca per raccogliere, documentare e far conoscere progetti e servizi realizzati per e con bambini, ragazzi e adolescenti. Ma anche un insieme di laboratori tematici sui Diritti di Cittadinanza in cui dare a bambine e bambini, ragazze e ragazzi, l’opportunità di esprimere pensieri, voci e azioni riguardo i loro spazi di vita quotidiana”.

Il progetto si svolgerà in due fasi. Nella prima fase il “ludobus” di Diritti in Tour arriverà nelle città interessate con a bordo il Garante dei diritti del Minore, operatori, educatori e animatori per presentare nel dettaglio il tour. Durante tutta la mattinata, dalle 10 alle 13, si incontreranno le scuole, le associazioni, le famiglie e i bambini, a cui saranno dedicati giochi e letture animate sul tema dei diritti. Una fase che prende vita da Bari, nella mattinata di oggi, con bambini e genitori della scuola Eleonora Duse del quartiere San Girolamo. Dopodiché il pulmino toccherà Foggia (29 aprile), Lecce (5 maggio), Mesagne (13 maggio), Andria (20 maggio) e Taranto (27 maggio).

Nella seconda fase poi, quella del progetto vero e proprio, all’inizio dell’anno scolastico venturo, quindi tra settembre e l’ottobre, il “ludobus” arriverà in ognuna delle città in cui ha presentato l’evento per un appuntamento di 3 giorni durante i quali verranno realizzati laboratori, “forum e mini consulte” con amministratori pubblici e rappresentanti delle associazioni territoriali del mondo della cultura e tante altre attività.

Le sei declinazioni cittadine, che sottendono altrettante aree di diritti e che saranno affrontate dai laboratori di Diritti in Tour, prendono evocativamente spunto da altrettanti nomi tratti dalle “Città Invisibili” di Italo Calvino: “Smeraldina - La Città Mobile”, “Leonia - La Città Eco-Compatibile”, “Tamara - La Città Comunicativa”, “Ersilia - La Città Inclusiva”, “Clarice - La Città Bella”, “Despina - La Città Possibile”.

L’esperienza di Diritti in Tour si chiuderà poi il 20 novembre con un’analisi del percorso e con la produzione di una video-documentazione di tutte le tappe realizzate in giro per la Puglia.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.