Home Attualità Bari, inaugurato il Villaggio del contadino di Coldiretti: fino al 29 aprile...

Bari, inaugurato il Villaggio del contadino di Coldiretti: fino al 29 aprile in città l’eccellenza gastronomica nazionale

È stato inaugurato questa mattina il Villaggio del contadino promosso dalla Coldiretti: l’iniziativa, che raccoglie il meglio dell’eccellenza gastronomica nazionale, resterà a Bari fino a domenica 29 aprile ma già questa mattina sul lungomare Imperatore Augusto si sono riversate migliaia di persone.

“Sin dalle prime ore di questa mattina – commenta il sindaco Decaro – migliaia di persone stanno arrivando a Bari. Il Villaggio della Coldiretti sarà per noi un grosso palcoscenico nazionale. Abbiamo chiuso il lungomare alle auto e lo abbiamo aperto alle eccellenze enogastronomiche del nostro Paese: tanti cittadini questa mattina mi hanno ripetuto ‘finalmente la campagna arriva sul mare’ e il binomio si sta dimostrando più che vincente. Questo è il villaggio agricolo più grande e importante del Paese, il Made in Italy del food sarà in mostra a Bari per tre giorni e di questo non possiamo che esserne onorati. Questa manifestazione, oltre a essere un bel modo per stare insieme, è anche una straordinaria occasione per far scoprire ai baresi, penso soprattutto ai più piccoli che da stamattina sono qui per le attività delle masserie didattiche, le tradizioni della nostra terra, delle nostre imprese agricole e d’allevamento”.

Qui sotto, una foto dell’area di regia dove lo staff di Coldiretti gestisce tutto il servizio di sicurezza. Le immagini sono anche collegate alla sala del comando della Polizia locale.

[bt_slider uid=”1524842884-5ae341846b676″ target=”_blank” width=”0″ crop=”no” thumbnail_width=”800″ thumbnail_height=”600″ show_title=”no” centered=”yes” arrows=”yes” pagination=”bullet” autoplay=”5000″ speed=”600″][bt_image src=”images/bt-shortcode/upload/Image1809228776.jpg” title=”Image1809228776.jpg” link=”” parent_tag=”slider”][/bt_slider]

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo