/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, boom di presenze al Villaggio Coldiretti: in tre giorni hanno fatto visita agli agricoltori oltre 600mila persone

Bari, boom di presenze al Villaggio Coldiretti: in tre giorni hanno fatto visita agli agricoltori oltre 600mila persone

Oltre 600mila persone in tre giorni. Sono questi i numeri relativi al Villaggio del Contadino diffusi da Coldiretti: un’affluenza clamorosa, si legge in un comunicato, per un evento che ha portato, su piazza del Ferrarese e sul lungomare Imperatore Augusto, un chilometro e mezzo di mercato, cibo di strada contadino ed esposizioni ad hoc. Un posto, scrivono ancora da Coldiretti nella nota stampa, dove è stato possibile acquistare direttamente dagli agricoltori le eccellenze del made in Italy ma anche gustare piatti di altissima qualità con i menu preparati dagli agrichef di Campagna Amica a prezzi popolari, per dare a tutti la possibilità di vivere un giorno da gourmet.

I piatti più apprezzati, spiegano da Coldiretti, sono stati la patata fritta di Galatina, il tipico panino con il polpo ai ferri, il pesce fritto e crudo, le orecchiette con le cime di rapa e poi le fragole del Metaponto. Subito a ruota i gustosi secondi della braceria, tra hamburger italiani di carne di manzo e di maiale, bistecchine e galletti, tutto certificato Made in Italy. Grande entusiasmo anche per la pasta 100% di grano duro italiano al pomodoro, con funghi cardoncelli e all’amatriciana, e per la popizza con un impasto fritto dolce di farina e acqua.

Pieno successo, prosegue la Coldiretti, si è registrato anche per gli acquisti dei prodotti esposti nei vari stand con formaggi tipici come caciocavallo di grotta, mozzarelle, erborinati e ricotte, salumi, prodotti ortofrutticoli e conserve andate a ruba che hanno costretto i produttori di Campagna Amica a doversi rifornire anche più volte al giorno. Tra le aree più “gettonate”, invece, è stata la fattoria degli animali dove gli splendidi esemplari di mucche, cavalli, asini, maiali, polli, tacchini e conigli hanno attirato l’attenzione di grandi e bambini, con una notazione particolare alla rarissima pecora gentile di Puglia, la pecora moscia altamurana e l’asino di Martina Franca che ha entusiasmato soprattutto i più piccoli.

Il bilancio Coldiretti, infine, si conclude con una nota sulla sicurezza: la manifestazione, dicono, si è svolta in modo assolutamente regolare e senza alcun problema di ordine pubblico. Una circostanza resa possibile anche grazie ai sistemi di controllo all’avanguardia con droni e una torre centrale telescopica che si alzava fino a 14 metri d’altezza.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.