/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Bari, un plesso della Manzari-Buonvino a ‘Mama Happy’: nuovo centro educativo per bimbi e famiglie al Libertà

Bari, un plesso della Manzari-Buonvino a ‘Mama Happy’: nuovo centro educativo per bimbi e famiglie al Libertà

Le chiavi di un plesso attualmente inutilizzato della Manzari-Buonvino, scuola dell’infanzia del quartiere Libertà, sono state consegnate questa mattina ai rappresentanti dell’associazione ‘Mama Happy’ per la realizzazione del progetto NEST: Nido Educazione Servizi Territorio. In questi spazi, quindi, sorgerà un centro educativo dedicato a bambini di età compresa tra 0 e 6 anni e alle loro famiglie, il cui progetto è stato selezionato dall’impresa sociale “Con i Bambini” e finanziato nell’ambito del fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile “Prima Infanzia 0-6 anni”.

Il progetto Nest, della durata di 36 mesi, prevede l’attivazione di 4 hub educativi in Italia: Bari, Napoli, Roma e Milano. Come soggetto capofila ha l’associazione Pianoterra Onlus di Napoli e come partner l’Aps Mama Happy per quanto riguarda la città di Bari, l’Aps Mitades per Milano, la cooperativa Antropos per Roma e come partner nazionali Save The Children, l’associazione culturale Pediatri (ACP), il Collegio Carlo Alberto – gruppo CHILD, oltre che i Comuni di Bari, Milano e Napoli.

L’obiettivo è quello di realizzare, nel cuore del quartiere Libertà, un punto di riferimento per tutte le famiglie del Municipio I, in grado di garantire ai bambini l’accesso a un servizio socio-educativo di qualità basato su una strategia integrata di coinvolgimento attivo delle famiglie, valorizzando il sistema di accoglienza e il coordinamento dei servizi territoriali. Saranno 80 i bambini da 0 a 3 anni coinvolti nelle attività ludico-didattiche, mentre altri 278 da 4 a 6 anni potranno usufruire dei servizi rivolti ai bambini più grandi. L’offerta educativa prevede servizi innovativi, con accesso a bassa soglia per due diverse tipologie: servizio di custodia ad orario flessibile in grado di supportare la conciliazione dei tempi di vita-lavoro (almeno 4 ore al giorno) e laboratori e attività mamma-bambino o bambino-adulto di riferimento fin dalla nascita.

Alla consegna ufficiale delle chiavi hanno partecipato il sindaco Antonio Decaro, l’assessora alle Politiche educative e giovanili Paola Romano e la presidente del Municipio I Micaela Paparella.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato.