/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Turi, tutto pronto per la sagra della “Ciliegia Ferrovia”: gli appuntamenti di sabato 2 e domenica 3 giugno

Turi, tutto pronto per la sagra della “Ciliegia Ferrovia”: gli appuntamenti di sabato 2 e domenica 3 giugno

È partita da Alberobello la promozione della 28esima edizione della Sagra della Ciliegia Ferrovia che si terrà a Turi il 2 e il 3 giugno. Lo scorso weekend, infatti, piazza del Popolo si è colorata di rosso, forte della presenza del simbolo della Sagra: la locomotiva "RossoFerrovia", strumento di promozione della manifestazione organizzata dall’associazione InPiazza con il patrocinio del Comune di Turi. L'opera, lunga circa 7 metri e realizzata dall'artigiano turese Beppe Coppi in occasione della scorsa edizione, rappresenta l'antico mezzo di locomozione che, primo fra tutti, consentì agli agricoltori turesi di esportare la varietà regina del sud est barese.

Protagonista indiscussa anche di questa edizione sarà la Ciliegia Ferrovia, unita al culto di S.Oronzo, elemento caratteristico del territorio, alle eccellenze e alla gastronomia del posto. L’evento colorerà le vie centrali della città, piazza Silvio Orlandi, via Sedile, via XX settembre, piazza Pertini, via Gramsci, via Antonio Orlandi, largo Pozzi, piazza San Giovanni e piazza Moro proprio nel periodo centrale della raccolta. Rinnovato l’appuntamento per i turisti con i tour nel centro storico, la visita delle Chiese barocche, del Palazzo Marchesale e della grotta di Sant’Oronzo.

Oltre alla locomotiva, polo di attrazione dalla sagra, anche questa edizione coinvolgerà artisti di strada, artigiani del posto, produttori, commercianti e, in occasione del giubileo Oronziano, un percorso particolare che verrà descritto con il passare dei giorni. La sagra avrà come protagonisti anche tre gruppi musicali che si stanno facendo strada nel panorama nazionale partendo dalla Puglia: I Cipurrid, le Stelle di Hokuto e la Junior Band. Inoltre, è in programma lo spettacolo “Cazacu’s Fontane danzanti”, combinato tra i vari elementi della natura, acqua, fuoco e luce, che lascerà strabiliato chi vi assisterà. L’obiettivo è superare le 100mila presenze dello scorso anno.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.