/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Sanità, precari in piazza: organizzata manifestazione di protesta sotto la sede della presidenza della Regione Puglia

Sanità, precari in piazza: organizzata manifestazione di protesta sotto la sede della presidenza della Regione Puglia

Riprende lo stato di agitazione del personale del comparto sanità che da sei mesi è in attesa dell’avvio delle procedure di stabilizzazione. Lunedì 28 maggio sotto la sede della presidenza della Regione Puglia, a partire dalle 10, Fp Cgil Puglia organizza una manifestazione di protesta. I lavoratori contestano lo stallo nelle procedure di stabilizzazione, che riguardano diverse figure professionali: infermieri, medici, tecnici, amministrativi, operatori socio-sanitari, che hanno già maturato il diritto alla stabilizzazione, così come previsto dalla normativa nazionale.

“La Regione Puglia non procede alle stabilizzazioni e alla assunzioni perché non ha ancora ottenuto dal Ministero dell’Economia l’autorizzazione necessaria – si legge in una nota del sindacato -. Secondo le fonti ministeriali della Fp Cgil, gli impegni assunti dalla Regione Puglia nel piano operativo, in particolare per il contenimento della spesa farmaceutica, non sono considerate sufficienti ad ottenere il via libera alle stabilizzazioni. La giunta di Michele Emiliano, pertanto, potrebbe optare per un ulteriore temporeggiamento, fino a fine anno, per poter uscire dal piano operativo e poter procedere con le assunzioni, le stabilizzazioni e la spesa farmaceutica senza vincoli. Questo, per i lavoratori, vuol dire altri sei mesi di stallo”.

“Da gennaio la Regione ha ripetutamente rassicurato i lavoratori sull’imminente avvio delle procedure di stabilizzazione – commenta Biagio d’Alberto, segretario generale Fp Cgil Puglia -. Evidentemente, però, non è stata raccontata loro tutta la verità. Il personale precario non può restare altri sei mesi sulla corda. La Regione deve delle risposte e tempi certi per diritti già maturati”.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.