Home Attualità ‘Bari Sicura’, giornata dedicata alla sicurezza stradale organizzata da Ciao Vinny: il...

‘Bari Sicura’, giornata dedicata alla sicurezza stradale organizzata da Ciao Vinny: il 3 giugno in piazza Prefettura

Musica, comicità ma soprattutto sicurezza stradale: ecco “Bari Sicura”, grande evento in programma domenica 3 giugno in piazza Prefettura che chiude il progetto La Cultura della Vita, portato nelle scuole superiori baresi durante l’ultimo anno scolastico dalla fondazione Ciao Vinny Onlus. Una iniziativa che ha cercato di far capire agli studenti delle ultime classi di scuola superiore i rischi che si corrono alla guida e quali sono i corretti comportamenti da osservare per tornare sempre a casa vivi.

Il 3 giugno, quindi, è stata organizzata una giornata interamente dedicata alla sicurezza stradale e alla prevenzione degli incidenti ma anche una grande festa con la partecipazione delle scuole superiori di Bari e delle tante associazioni e realtà locali che si occupano del delicato tema.

“Questa iniziativa conclude un percorso durato tutto l’anno – spiega Lorenzo Moretti, vice presidente della Fondazione Ciao Vinny Onlus -. Un percorso che di fatto non si conclude mai del tutto. Con la nostra Fondazione operiamo da 16 anni nel campo della sicurezza stradale per cercare di far capire a tutti l’importanza di mantenere corretti comportamenti alla guida. Crediamo fortemente nell’azione educativa e di prevenzione che svolgiamo, anche se purtroppo spesso ci sentiamo soli nel combattere la nostra battaglia – lamenta -. Ci piacerebbe vedere le istituzioni al nostro fianco sempre e non solo quando succedono tragedie sulla strada. C’era un tempo in cui la sicurezza stradale era un pilastro importante per le amministrazioni, a tutti i livelli. Oggi, con grande rammarico, devo dire che non è più così. Dispiace ancora di più quando si leggono i dati e Bari risulta essere la città che tra il 2006 e il 2016, più di ogni altra in Italia, ha aumentato in negativo la forbice dei sinistri, segnando un’impennata di incidenti stradali con conseguenze mortali”.

La giornata del 3 giugno avrà inizio alle ore 17.30 con una simulazione di incidente stradale realizzata con la collaborazione di Officina Catucci, e con l’intervento in tempo reale di Vigili del Fuoco, 118 e Polizia Locale che mostreranno al pubblico cosa succede in caso di gravi incidenti e come operano i soccorsi in quei concitati momenti. Sempre in piazza Prefettura sarà poi il momento di dedicarsi alla musica con la compagnia di danza Breathing Art Company di Simona De Tullio. Sul palco allestito per l’occasione Mauro Pulpito e Antonello Vannucci accompagneranno il pubblico in questa giornata all’insegna della sicurezza, ma anche del divertimento.

Otto sono gli stand allestiti a cui si aggiungeranno i camper informativi. Qui le associazioni e le realtà locali che si occupano di prevenzione e sicurezza stradale potranno offrire informazioni al pubblico e coinvolgerlo in attività ludiche e esperienziali con l’obiettivo di sensibilizzare tutti sul tema. Si passerà poi alla premiazione delle campagne di comunicazione realizzate dagli studenti di sette istituti superiori di Bari che hanno partecipato, nei mesi scorsi, al progetto formativo La cultura della vita. I lavori vincitori sono stati scelti da una giuria composta da giornalisti delle testate partner del progetto (Nani Campione per La Gazzetta del Mezzogiorno, Annamaria Ferretti per I Like Puglia e Maddalena Mazzitelli per Telebari), l’assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Bari, Paola Romano, Luca Rutigliano, amministratore di Promostudio 360, e la giornalista Valentina Gasparro come esperti in comunicazione, e Lorenzo Moretti, per la Fondazione Ciao Vinny Onlus.

Ad una grande festa come quella del 3 giugno non poteva mancare poi la musica. Alle 20.30 si inizia con la band barese Beatterr One. Miki Clarizio, Ivan Iacobellis, Angelo Loizzi, Marcello Gallucci, Claudio Cramarossa, Alex Orsi e Adrea Piangiolino faranno rivivere le sonorità beat della musica italiana anni 60 coinvolgendo il pubblico in successi senza tempo. Chiude l’evento il concerto di Giò Sada, musicista e cantante barese, vincitore nel 2015 della nona edizione del celebra talent show X Factor.

Durante tutto il pomeriggio, inoltre, l’area di piazza Prefettura sarà occupata dagli stand di associazioni partner che coinvolgeranno il pubblico in attività esperienziali:

– Aci, Automobile Club d’Italia metterà a disposizione dei ragazzi un simulatore che farà permette di provare le sensazioni in stato di ebbrezza.

– Barproject Academy, scuola barese punto di riferimento nella formazione per il bartending e la caffetteria, all’interno del loro stand allestiranno un Experience Bar dedicato ai “mocktail”, l’alternativa analcolica ai tradizionali cocktail. Barproject inoltre parteciperà alla premiazione mettendo a disposizione del vincitore un appuntamento formativo gratuito nella sua scuola di Bari.

– Fondazione Ciao Vinny Onlus con delle hostess che gireranno per tutto lo spazio interessato dall’iniziativa invitando i partecipanti a scattare una fotografia in ricordo della giornata e a pubblicarla sui profili social della Fondazione con gli hashtag ufficiali #barisicura #ciaovinny #ciaovinny23

– Associazione LeZZanZare e Associazione Mimmo Bucci che da anni si occupano di sicurezza stradale e impegno civile, coinvolgeranno il pubblico in un gioco interattivo sul senso della velocità.

– aMichi di Michele Visaggi, affronterà in chiave originale il tema della sicurezza stradale

– Stayin Alive, che diffonde la cultura medica, simulerà un intervento di pronto soccorso e rianimazione cardiopolmonare (BLSD)

– Vivi la Strada, coinvolgerà il pubblico in un gioco sul soccorso ai feriti

– Istituto Salesiano Redentore di Bari che faranno dei giochi sulla sicurezza stradale

– Ade&R, associazione di psicologi e psicoterapeuti, sfiderà il pubblico in prove di reattività

– Parteciperanno, inoltre, con i loro stand informativi anche Polizia Stradale, Polizia Locale, e CAPS, centro di aiuto psicosociale per la sensibilizzazione e prevenzione di comportamenti a rischio

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo