Home Attualità Bari, piante di Torre Quetta invadono marciapiede del lungomare. La denuncia di...

Bari, piante di Torre Quetta invadono marciapiede del lungomare. La denuncia di un runner: “Vergogna senza fine”

“Questo è il marciapiede di Torre Quetta a fine maggio. La gente per camminare o correre deve andare su strada: una vergogna senza fine. E menomale che questa amministrazione sponsorizza il verde pubblico…”. La denuncia arriva da un runner: il marciapiede del lungomare Di Cagno Abbrescia, quello più vicino al mare, è letteralmente invaso dalle piante che popolano zona antistante e parcheggio della spiaggia barese.

La situazione di stallo, dettata dall’iter amministrativo di un ricorso al TAR che ha stoppato le procedure per la concessione di Torre Quetta, è ormai nota. Il progetto presentato a fine marzo, dunque, quasi un miraggio. Il rischio grosso che si corre, amaro gioco di parole data la provenienza della denuncia che vi proponiamo, è che lo stato di abbandono in cui versa la stazione di Torre Quetta, inaugurata un anno e mezzo fa e realizzata con un investimento da 2 milioni di euro, possa contagiare in qualche modo anche il punto più attrattivo della movida barese della scorsa estate.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo