Home Attualità Papa Francesco a Bari: il programma completo della visita di sabato 7...

Papa Francesco a Bari: il programma completo della visita di sabato 7 luglio

L’ufficio comunicazioni sociali dell’Arcidiocesi di Bari-Bitonto ha diffuso il programma completo della visita che Papa Francesco farà a Bari sabato 7 luglio per l’incontro di preghiera ecumenico per la pace in Medio Oriente. Ecco i dettagli:

– ore 7.00: il Santo Padre decolla in elicottero dall’eliporto vaticano;

– ore 8.15: atterraggio a piazzale Cristoforo Colombo a Bari. Il Santo Padre sarà accolto dal Mons. Francesco Cacucci, dal presidente della Regione Michele Emiliano, dal Prefetto di Bari Marilisa Magno e dal sindaco Antonio Decaro. Dopodiché raggiungerà in auto la basilica di San Nicola;

– ore 8.30: Il Santo Padre davanti alla Basilica di San Nicola accoglie i Patriarchi e li saluta singolarmente. In Basilica, i Patriarchi attendono davanti al presbiterio. Entrando per ultimo in Basilica, il Santo Padre saluta i membri della Comunità dei Frati Domenicani;

– ore 8.45: Il Santo Padre e i Patriarchi scendono nella cripta della Basilica per la venerazione delle reliquie di San Nicola. Accensione della lampada uniflamma;

– ore 9.15: Il Santo Padre e i Patriarchi escono dalla Basilica di San Nicola, e in pullman raggiungono la “Rotonda” sul lungomare di Bari;

– ore 9.30: incontro di preghiera sul lungomare di Bari;

– ore 10.30: al termine dell’incontro di preghiera comune, il Santo Padre e i Patriarchi, in pullman, ritornano alla basilica di San Nicola;

– ore 11.00: dialogo a porte chiuse all’interno della basilica di San Nicola;

– ore 13.30: trasferimento in pullman all’Arcivescovado per il pranzo;

– ore 15.30: in Arcivescovado il Santo Padre si congeda dai Patriarchi;

– ore 16.30: prima di salire in elicottero, il Santo Padre si congeda dalle Autorità che lo hanno accolto al mattino;

– ore 17.15: atterraggio all’eliporto vaticano.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo