/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Palagiustizia, corteo di protesta dei lavoratori. Il sindacato: “Per qualcuno possiamo anche morire”

Palagiustizia, corteo di protesta dei lavoratori. Il sindacato: “Per qualcuno possiamo anche morire”

“Il palazzo di via Nazariantz è inagibile e pericoloso: tutti gli altri non possono morire lì dentro ma evidentemente noi lavoratori sì. Basta attendere, vogliamo subito una sede sicura”. Queste le parole urlate al megafono da Pina Todisco, del coordinamento nazionale USB Pubblico Impiego – Giustizia, al termine del corteo partito dal Palagiustizia di via Nazariantz e giunto intorno alle 12.30 nel cortile del tribunale di piazza De Nicola. La manifestazione, di fatto un’assemblea pubblica in cui si è discusso della situazione del personale amministrativo del tribunale penale, è stata organizzata proprio dall’Unione Sindacale di Base.

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.