/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Federalberghi Bari e Bat, Caizzi riconfermato presidente: "Orgoglioso di aver ottenuto la fiducia dei colleghi"

Federalberghi Bari e Bat, Caizzi riconfermato presidente: "Orgoglioso di aver ottenuto la fiducia dei colleghi"

"Sono orgoglioso di aver ottenuto la fiducia dei miei colleghi albergatori per il secondo mandato consecutivo: è un importante riconoscimento al nostro lavoro degli ultimi sei anni. L’assemblea ha voluto riconfermare la continuità con generoso spirito di collegialità, coerenza e trasparenza". Così Francesco Caizzi, 45 anni di Bari a capo del gruppo alberghiero di famiglia e attuale presidente della Federalberghi Puglia, commenta la riconferma, ottenuta all’unanimità, alla presidenza della Federalberghi Bari e Bat.

L’Assemblea generale ordinaria dell’associazione degli albergatori della Città Metropolitana di Bari e della Provincia Bat (1.500 dipendenti e 200 milioni di fatturato) si è tenuta oggi nel centro congressi dell'hotel Parco dei Principi. La manifestazione si è conclusa con l’elezione del presidente e del Consiglio direttivo per il triennio 2018/2020. Il nuovo Consiglio direttivo, quindi, è composto da Antonio Vasile (vice presidente vicario, Parco dei Principi Hotel Congress & Spa), Marcello de Risi (vice presidente, Hotel Moderno), Gino Annese (vicepresidente, Garden Hotel), Felice Messina (Hotel D’Altavilla), Cecilia Simone (Hotel Boston), Domenico de Pinto (Grand Hotel delle Nazioni), Aldo Consonni (Tenuta Monacelle), Francesca Bruno (Palace Hotel), Bruno Colella (Hotel Majesty), Mattia Degennaro (The Nicolaus Hotel).

"La nostra battaglia per l’affermazione della legalità e contro ogni forma di abusivismo ricettivo – ha concluso Caizzi –, non avrà soluzioni di continuità. Siamo convinti che per puntare sul turismo come volano dello sviluppo e produttore di occupazione è importante tenere alta la barra della legalità e vigilare sui grandi investimenti turistici, ma anche sulle migliaia di “albergatori” abusivi che non hanno remore a spacciare il garage per appartamento turistico o a fare concorrenza sleale con oltre 20mila proposte di affitto temporaneo presenti sul web".

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.