Home Attualità Bari, ecco via Vito Vasile: dedicata all’imprenditore la strada tra via Pirè...

Bari, ecco via Vito Vasile: dedicata all’imprenditore la strada tra via Pirè e il prolungamento di viale Europa

Si è celebrata questo pomeriggio la cerimonia di intitolazione della strada tangente l’hotel Parco dei Principi, tra via Pirè e il prolungamento di viale Europa, a Vito Vasile: imprenditore, albergatore, ristoratore di successo e grande tifoso biancorosso.

“Oggi dedichiamo una strada a un palesino doc, nella sua Palese – ha detto il sindaco, Antonio Decaro – . Vito Vasile amava profondamente la sua terra, un amore viscerale perfettamente corrisposto da chiunque lo abbia conosciuto. Credo che questo sia l’attestato più importante per chi ci lascia. Come è noto, Vito Vasile, uomo molto stimato, dall’intelligenza e dall’ironia uniche, non ha mai nascosto nulla, sia quando amava qualcuno o qualcosa sia quando provava rabbia. Forse è questo il suo tratto caratteriale più conosciuto, a dimostrazione del fatto che era un uomo vero, autentico, che non aveva alcun bisogno di nascondersi né di nascondere i propri pensieri o stati d’animo”.

“Un imprenditore illuminato – ha proseguito Decaro -, che si è costruito da solo, e anche questo è noto, e che ha voluto condividere ciò che è riuscito a conquistare nel tempo con un intero territorio. Qui sapete tutti cosa è stato in grado di realizzare, non sarò di certo io a ricordarlo. Sapete tutti quanto abbia amato, e in che modo lo abbia dimostrato nei fatti, la nostra squadra di calcio. Così come sapete tutti quanto abbia lottato per vedersi riconoscere quella giustizia per cui ha urlato per anni, senza paura di poter essere smentito. Insomma, oggi intitoliamo una strada a una persona per bene, che amava il suo territorio come pochi, che è stato in grado di distinguersi per generosità, intraprendenza, disponibilità e anche irascibilità quando lo riteneva giusto e necessario. Una persona che ha difeso con il coltello tra i denti la propria integrità morale e dignità, fino a quando non ha ottenuto la giustizia che meritava. E lo ha fatto senza mai preoccuparsi delle conseguenze, soprattutto per il nome e il bene della propria famiglia, che amava in modo assoluto”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo