Home Attualità Bari, arriva Papa Francesco: ecco il piano di gestione studiato per chi...

Bari, arriva Papa Francesco: ecco il piano di gestione studiato per chi raggiungerà la città con treni e bus

Si è tenuta nelle scorse ore in Comune una riunione operativa per definire il piano di gestione dei flussi di cittadini che arriveranno a Bari utilizzando i treni per la visita di papa Francesco in programma a Bari il prossimo 7 luglio. È stato stilato, quindi, un piano della mobilità sovra comunale, a cui stanno lavorando il Comune e la Regione Puglia, che favorisca l’utilizzo dei treni in alternativa all’auto privata: il piano prevede l’incremento di alcune linee in direzione Bari con corse speciali previste per l’evento.

Alcuni provvedimenti, conseguenti all’incremento delle linee in direzione Bari, sono stati studiati per l’area di piazza Moro e della stazione di Bari Centrale. Nello specifico, per quanto riguarda la gestione dell’area ferroviaria, il Comune di Bari e Rfi hanno predisposto un piano di gestione dei flussi che si propone di attivare in piazza Moro una cosiddetta zona di contenimento che favorisca un accesso controllato dei viaggiatori alla stazione e alle zone dei binari. Nei pressi della facciata esterna della stazione saranno installati dei panelli luminosi che riporteranno gli orari e le destinazioni dei treni in arrivo e in partenza in modo da informare i cittadini. In piazza Moro, inoltre, si delimiteranno le aree dove sosteranno i passeggeri suddivisi in base alla destinazione e al varco di accesso collegato al binario. L’intera area sarà presidiata dai volontari della protezione civile e dalla Polizia locale in modo da gestire i flussi in maniera ordinata.

Piazza Moro non sarà interdetta al traffico delle auto né degli autobus. La postazione dei taxi, invece, sarà spostata di qualche metro in direzione corso Cavour. Inoltre sono state definite le aree attrezzate per la sosta degli autobus e le rispettive capienze: circa 50 bus potranno sostare sulla complanare corso Vittorio Veneto, 60 in corso Vittorio Veneto lato mare, 25 in corso Vittorio Veneto lato terra, 35 sulla complanare via Caldarola lato nord, 35 sulla complanare via Caldarola lato sud. Ognuna di queste aree sarà collegata al centro cittadino tramite bus navetta e autobus pubblici.

Una zona appositamente riservata di piazza Diaz, infine, sarà attrezzata per accogliere le persone con disabilità. Queste persone potranno essere accompagnate da una sola altra persona. Per accedere all’area destinata dovranno essere accompagnati in corso Sonnino, all’altezza di via Zara o via Volpe, con mezzi propri che potranno sostare esclusivamente per il tempo necessario alla discesa dall’auto. Bisognerà quindi raggiungere il varco di accesso all’area riservata entro e non oltre le ore 7.30. Nella zona saranno sistemati i bagni dedicati. Per esigenze di organizzazione occorre prevedere il numero preciso le persone che intendono partecipare all’evento, per cui le parrocchie potranno richiedere in totale quattro pass, due per ammalati e due per i relativi accompagnatori, entro e non oltre il 2 luglio, al numero di telefono 080.5288 425 o alla mail papabari@arcidiocesibaribitonto.it, stessi recapiti a cui dovranno rivolgersi anche le associazioni dedicate alla assistenza pastorale degli ammalati. Il numero complessivo a disposizione dei posti/carrozzina per le parrocchie è di 35: saranno assegnati non più di un posto per parrocchia e in ordine di richiesta.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo