Home Attualità Bari, manutenzione straordinaria della fognatura pluviale: il sottopasso di Santa Fara chiude...

Bari, manutenzione straordinaria della fognatura pluviale: il sottopasso di Santa Fara chiude per una notte

“Al fine di consentire la realizzazione di ulteriori lavori di manutenzione del sistema di fognatura pluviale, a partire dalle ore 22 di venerdì 13 luglio e fino alle ore 6 di sabato 14 luglio, è stato istituito il divieto di transito veicolare e pedonale del sottopasso Santa Fara di via Generale Nicola Bellomo per entrambi i sensi di marcia”. Così, in una nota, il Comune di Bari.

Dopo i disagi dello scorso inverno, i lavori di manutenzione straordinaria di febbraio, l’anziano bloccato in auto salvato dai Vigili del Fuoco tre settimane fa e gli operai ancora in cantiere a fine giugno, i lavori sono stati pianificati per consentire al sistema fognario di intercettare in modo più efficace le acque piovane. Nella speranza che si possa risolvere definitivamente l’annoso problema.

Pertanto, sono state programmate delle lavorazioni in corrispondenza delle vasche di raccolta e del sistema di pompaggio, in corrispondenza delle zone dove alcuni giorni fa sono state effettuate le trivellazioni di prova per la permeabilità del terreno, propedeutiche all’autorizzazione di pozzi anidri di dispersione delle acqua piovane, la cui richiesta verrà formalizzata la prossima settimana, una volta completata tutta la documentazione occorrente per l’istruttoria. Inoltre, sono in corso di completamento gli interventi di posa in opera delle griglie sulla sede stradale dell’area, in modo tale che possano facilitare lo smaltimento delle acque prima del sottopasso.

Sarà posizionata l’opportuna segnaletica di chiusura al transito veicolare del sottopasso a partire dallo svincolo con la tangenziale di via Bitritto per i veicoli che arrivano a Bari e a partire dall’intersezione di via Generale Nicola Bellomo con via Orfeo Mazzitelli per quelli diretti a Bitritto.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo