Home Attualità Fallimento Bari, tifosi espongono striscione contro Canonico: “La nostra dignità non si...

Fallimento Bari, tifosi espongono striscione contro Canonico: “La nostra dignità non si baratta”

“La nostra dignità non si baratta. Canonico non ti vogliamo”: è questo il testo dello striscione che alcuni tifosi hanno esposto sotto casa di Nicola Canonico, imprenditore barese, proprietario del Bisceglie, club di Lega pro, il quale ha dichiarato la disponibilità di trasferire il titolo sportivo nel capoluogo regionale, tentando la strada di far ripartire il Bari, dopo il fallimento della ricapitalizzazione e l’esclusione dalla serie B, da un campionato professionistico (Lega pro). Canonico, già consigliere regionale Pd ed ex vicepresidente dell’Acquedotto pugliese, è animatore, tra l’altro, di una lista civica per le prossime comunali barese. I Bulldog Bari, gruppo di tifosi della Curva Nord, sulla propria pagina Fb, aveva così commentato il possibile trasferimento del titolo sportivo da Bisceglie a Bari: “Preferiamo la serie D ad una serie C senza dignità. I titoli sportivi non si usurpano alle altre città e ai loro gruppi ultras. Pensiamo che nessuno possa arrogarsi il diritto di appropriarsi del nostro nome dei nostri simboli e che sia nostro dovere opporci fermamente ad una tale ipotesi. A quei tifosi che stanno caldeggiando tale soluzione diciamo che non c’è niente di più lontano dalla mentalità ultras”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo