Home Attualità Barivecchia, volontari “Retake” ripuliscono muro deturpato dal disegno di una pistola

Barivecchia, volontari “Retake” ripuliscono muro deturpato dal disegno di una pistola

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Nel giorno del 26esimo anniversario della morte del giudice Paolo Borsellino, vittima di un agguato di mafia, un gruppo di ragazzi baresi appartenenti all’organizzazione no-profit Retake han voluto ricordare quell’omicidio con un gesto al contempo simbolico e concreto. I volontari, accompagnati anche da alcuni bambini, hanno infatti ripulito un muro di strada piazzetta Bisanzio e Rainaldo, nei pressi della Cattedrale di San Sabino a Barivecchia, deturpata da un orrendo graffito raffigurante una pistola. Un atto con il quale Bari si ribella a qualsiasi genere di atteggiamento o messaggio intimidatorio, e soprattutto perché “Bari non dimentica”. 

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui