/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Barivecchia, volontari "Retake" ripuliscono muro deturpato dal disegno di una pistola

Barivecchia, volontari "Retake" ripuliscono muro deturpato dal disegno di una pistola

Nel giorno del 26esimo anniversario della morte del giudice Paolo Borsellino, vittima di un agguato di mafia, un gruppo di ragazzi baresi appartenenti all'organizzazione no-profit Retake han voluto ricordare quell'omicidio con un gesto al contempo simbolico e concreto. I volontari, accompagnati anche da alcuni bambini, hanno infatti ripulito un muro di strada piazzetta Bisanzio e Rainaldo, nei pressi della Cattedrale di San Sabino a Barivecchia, deturpata da un orrendo graffito raffigurante una pistola. Un atto con il quale Bari si ribella a qualsiasi genere di atteggiamento o messaggio intimidatorio, e soprattutto perché "Bari non dimentica". 

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.