Home Attualità Premio Internazionale ‘Re Manfredi’, c’è anche il Politecnico di Bari: riconoscimento al...

Premio Internazionale ‘Re Manfredi’, c’è anche il Politecnico di Bari: riconoscimento al professor Vincenzo Spagnolo

Tra i nomi che saranno premiati a Manfredonia per la 27esima edizione del Premio Internazionale di Cultura ‘Re Manfredi’, c’è anche un docente del Politecnico di Bari. Si tratta del professor Vincenzo Spagnolo, docente di fisica sperimentale, ed il prestigioso riconoscimento gli è stato attribuito per la ricerca scientifica.

Il premio, nato nel 1992 e sostenuto da una apposita fondazione è una tra le più longeve e prestigiose manifestazioni culturali di Puglia. Ogni anno, con continuità, un’apposita commissione individua e premia coloro che, nel campo delle scienze, delle lettere, arti e professioni hanno contribuito al progresso civile. In particolare, il premio pone attenzione ai contenuti e a chi, con la propria opera, ha contribuito a tenere alto il nome della Puglia, rimanendovi, investendo in essa e accettando il rischio delle grandi sfide.

La cerimonia di premiazione è in programma venerdì 27 luglio alle 20.30 presso il porto turistico di Manfredonia e gli altri premiati sono: Raffaele Cantone, magistrato anticamorra, Presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione e supervisore della Pubblica Amministrazione (ANAC) per la legalità; Don Luigi Ciotti, Presidente Associazione Libera contro le Mafie, esponente di spicco della lotta alle mafie per la lotta alle mafie; Antonio La Scala, Presidente dell’associazione Penelope, impegnato in prima fila nella lotta al femminicidio; Ugo Patroni Griffi, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale per il servizio pubblico; Raffaele Mazzeo per l’imprenditoria; Chiara Taigi, soprano, per la lirica; Roberta Di Laura, ballerina di fama mondiale, componente del Consiglio Internazionale della Danza di Parigi per la danza classica.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo