Home Attualità Bari calcio, Giancaspro deve lasciare lo stadio entro le 9.30 del 1°...

Bari calcio, Giancaspro deve lasciare lo stadio entro le 9.30 del 1° agosto: la diffida del Comune

Il Comune di Bari “intima il rilascio” dello stadio San Nicola, compreso l’antistadio, “per la data del 1 agosto ore 9.30”. È quanto si legge della ripartizione Sport del Comune inviata in queste ore alla Società Football Club Bari 1908 spa, presieduta da Cosmo Giancaspro, e per conoscenza, a sindaco, assessori, dirigenti e Avvocatura comunale. Nella diffida si ricorda che, con deliberazione di Giunta comunale del 29 giugno, si concedeva proroga sino alla data del 30 luglio per l’utilizzo in concessione dello stadio e antistadio San Nicola.

 

“Lo spirare di tale data – si legge nella nota – rende, evidentemente, l’eventuale ulteriore occupazione dell’immobile priva di ogni titolo autorizzativo, con conseguente espresso divieto di manomissione e asportazione di qualunque bene o dotazione impiantistica”. La diffida si è resa necessaria dopo la nota del 27 luglio scorso inviata dal presidente della società, ora in liquidazione, Cosmo Giancaspro, con la quale “si contesta l’intimato rilascio dell’impianto (già sollecitato dal Comune con due precedenti diffide, ndr), asserendo vaghe ragioni a sostegno”.

 

Tali ragioni risiederebbero nel ricorso che sarà discusso domani, presentato dalla società sportiva al Coni per la riammissione al campionato di serie B e per non svincolare i giocatori tesserati. Intanto il primo agosto si discuterà dinanzi al Tribunale di Bari la richiesta della Procura – che ha chiesto il fallimento della società – di sostituzione del Cda e di Giancaspro con altro organo amministrativo.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo