Home Attualità Ospedale della Murgia, ortopedia chiusa da 17 giorni. Conca (M5S): “A rischio...

Ospedale della Murgia, ortopedia chiusa da 17 giorni. Conca (M5S): “A rischio l’incolumità di oltre 150mila persone”

“Sono passati 17 giorni e l’ortopedia dell’ospedale della Murgia è ancora chiusa. Sto scrivendo anche al Prefetto per rammentargli l’interruzione di servizio pubblico che mette quotidianamente a rischio la pubblica incolumità di oltre 150mila persone, visto che per la Asl Bari, Ruscitti ed Emiliano è tutto regolare”. A parlare è Mario Conca, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle.

“All’indomani dell’improvvisa chiusura del reparto intervenni con una dura nota che denunciava il baricentrismo della Asl Bari nella complicità più imbarazzante – continua Conca – . Qualche giorno dopo scrissi una lunga lettera al Ministro Giulia Grillo per denunciare l’accaduto, dopodiché l’avviso pubblico per soli titoli ha avuto una fulminea accelerata che in data 7 agosto ha prodotto una graduatoria utile e in data 8 agosto la pubblicazione della delibera 1360/2018. È chiaro che si attendono i concorsi pubblici per la scelta dei primari dell’ospedale della Murgia che mancano per la quasi totalità ma dalla Asl mi dicono che attendono le PEC dai partecipanti al bando per l’assunzione a tempo determinato di tre ortopedici al fine di riaprire il reparto. Un nord e un sud del barese a cui vengono sottratte risorse umane e finanziarie. Quattro direttori sanitari in 4 anni, un primario per il pronto soccorso che è anche coordinatore del 118 e viene di rado a controllare i suoi subalterni, manca il primario in Chirurgia, il primario di Ginecologia, il primario di Cardiologia, il primario di Otorino, il primario di Oculistica, il primario di Radiologia e il primario di Urologia. Ci sono medici con incarichi di responsabili, facenti funzione, che non hanno poteri decisionali e con la direzione di presidio rimangono inascoltati dalla direzione generale e sanitaria aziendale”.

“È mai possibile che l’ospedale più nuovo di Puglia debba essere maltrattato in tale maniera perché gli interessi clericali, universitari, privatistici, politici e amministrativi hanno deciso di concentrare l’offerta sanitaria nel capoluogo di Regione? – si chiede Conca -. È mai possibile che mentre si sta per sottoscrivere il contratto per il nuovo ospedale tra Monopoli e Fasano per oltre 80 milioni ed è stata bandita la gara per il nuovo SS. Annunziata di Taranto per 160 milioni di euro, non si riesca ad equipaggiare i nosocomi esistenti, anzi, si declassa Putignano e si chiudono Terlizzi e Triggiano? La pazienza ha davvero un limite: qui si continua a morire di infarto o a rimanere invalidi per la mancanza di una coronografia interventistica e una vera Stroke Unit. La Procura della Repubblica non è mai tempestiva e un intero territorio continua a subire le angherie di una dirigenza politica e amministrativa indecorosa, oltre che indecente. Il nord e il sud del barese sono figli di un Dio minore”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo