Home Attualità Palagiustizia Bari, i penalisti: “Il Ministro esca dalla campagna elettorale”

Palagiustizia Bari, i penalisti: “Il Ministro esca dalla campagna elettorale”

“Non so se quando è venuto a Bari il ministro ci ha messo la faccia o una maschera da clown”. Così Gaetano Sassanelli, presidente della Camera penale di Bari, commenta la situazione dell’edilizia giudiziaria barese, all’indomani della proroga concessa dal Comune per lo sgombero di via Nazariantz dichiarato inagibile per rischio crollo. “Se avesse impiegato proficuamente questi quasi 3 mesi di tempo –  dice Sassanelli –  e non li avesse invece sperperati portandoci al punto di partenza, indicando realmente e concretamente la scelta della nuova sede, tutte queste polemiche non avrebbero avuto ragione di esistere”.

 

All’esito di una ricerca di mercato, infatti, il Ministero aveva individuato nell’ex sede Inpdap di via Oberdan l’immobile che avrebbe dovuto ospitare Procura e Tribunale penale. Il 14 agosto, poi, gli uffici di via Arenula hanno revocato l’aggiudicazione. “Quella storia della scelta e poi della revoca sulla base di ragioni che noi avevamo evidenziato dal primo giorno – dice Sassanelli – significa svolgere una politica fallimentare, per non aver ascoltato le parti e tenuto in considerazione le riflessione che venivano dagli addetti ai lavori”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo