Home Attualità Palagiustizia, magistrati ancora un mese nell’edificio inagibile: no indicazioni su tempi di...

Palagiustizia, magistrati ancora un mese nell’edificio inagibile: no indicazioni su tempi di trasloco

I magistrati della Procura di Bari resteranno, per il momento, nel palazzo inagibile di via Nazariantz, in attesa di conoscere i tempi del trasloco nell’ex sede Telecom, individuata dal Ministero come l’edificio che potrebbe accogliere gli uffici giudiziari baresi. Tempi sui quali non c’è al momento nessuna indicazione, perché dovranno concludersi gli accertamenti amministrativi e tecnici che, se andranno a buon fine, porteranno ad un contratto di locazione e comunque l’immobile è occupato sino a novembre e solo dopo potranno iniziare i lavori di adeguamento.

 

È in sintesi quanto emerso dalla Conferenza permanente che si è riunita in Corte di Appello e alla quale hanno partecipato i vertici degli uffici giudiziari, i dirigenti amministrativi, magistrati, avvocati e funzionari del Ministero della Giustizia. In sostanza si è deciso di congelare il trasloco in corso, rimandando ogni provvedimento sullo spostamento degli uffici della Procura alla prossima riunione, già fissata per l’8 ottobre, quando si prevede di aver informazioni più precise sui tempi. Nel frattempo i cancellieri dei pm, già trasferiti in via Brigata Regina, potrebbero tornare nuovamente in via Nazariantz.

 

“Oggi la Conferenza permanente non ha preso alcuna decisione sul trasloco, ha spiegato il presidente della Corte d’Appello, Franco Cassano – attendendo di comprendere entro quali termini sarà possibile trasferire in tutto o in parte gli uffici della Procura negli uffici di destinazione finale. Se fosse possibile, per esempio, un utilizzo i tempi rapidi, il trasloco in atto potrebbe in parte perdere di significato”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo