Home Attualità Stadio San Nicola, botta e risposta Melini-Petruzzelli. L’assessore: “La consigliera cerca solo...

Stadio San Nicola, botta e risposta Melini-Petruzzelli. L’assessore: “La consigliera cerca solo visibilità”

Botta e risposta tra la consigliera d’opposizione Irma Melini e l’assessore allo Sport del Comune di Bari, Pietro Petruzzelli. Al centro della discussione, neanche a dirlo, lo stadio San Nicola e il sopralluogo effettuato questa mattina dalla consigliera presso l’impianto di strada Torrebella: visita stoppata dalla Polizia Locale e circostanza che ha mandato su tutte le furie la Melini.

“Trovo alquanto grave che il Comune di Bari stia negando l’accesso allo Stadio San Nicola, attualmente gestito dal Comune, a dei consiglieri comunali che hanno regolarmente comunicato il sopralluogo di oggi per verificare lo stato dei luoghi a dieci giorni dall’inizio del campionato – ha detto la consigliera, accompagnata questa mattina al San Nicola dal collega pentastellato Sabino Mangano – . Il Comune di Bari non ha giustificato in alcun modo questo grave diniego. Anzi, il comandante della Polizia Municipale rimpalla la responsabilità alla Multiservizi e ad un inesistente in loco elenco di persone autorizzate, dimenticando che un consigliere comunale non ne ha bisogno”.

La risposta di Pietro Petruzzelli non si è fatta attendere. “Ancora una volta la consigliera Melini antepone il proprio interesse, ossia la visibilità personale e la sua campagna elettorale, al lavoro che gli uffici comunali stanno portando avanti quotidianamente per lo stadio – tuona l’assessore -. Nessuno intende vietare alla consigliera di effettuare un sopralluogo nello stadio San Nicola ma, come le era stato più volte segnalato, al momento si stanno svolgendo una serie di operazioni, peraltro delicate, sia di manutenzione sia di inventario. Il sopralluogo di oggi avrebbe rappresentato un intralcio e l’intera Commissione Trasparenza aveva ben compreso la situazione. Tanto che non da ultimo, ieri, durante i lavori della Commissione, sia io sia la direttrice della ripartizione Sport, dopo aver risposto a tutte le richieste di chiarimenti avanzate dai consiglieri, abbiamo chiesto qualche giorno di pazienza per consentire di terminare i lavori di riordino interno dopo il rilascio della struttura. Di fronte a questa nostra richiesta abbiamo trovato molta comprensione da parte di tutti i componenti della Commissione, eccetto che dalla consigliera Melini. Ancora, questa mattina la consigliera è stata nuovamente informata della indisponibilità, da parte della ripartizione Sport, a svolgere il sopralluogo nella struttura e, ciononostante, o forse proprio per questo, ha cercato di costruire un piccolo scandalo”.

“La consigliera Melini, una volta di più, ha preferito scavalcare la Commissione – prosegue Petruzzelli -. Più che il merito dei problemi, le interessa apparire come la protagonista di non si sa quale azione di denuncia. Lo stadio San Nicola è lì, nessuno ha niente da nascondere, e spero presto di poter accompagnare personalmente la Commissione durante il sopralluogo. Mi permetto solo di ricordare che l’obiettivo comune è quello di portare a conclusione le procedure di concessione dello stadio alla nuova società, altrimenti il Bari non potrà disputare le prime partite di campionato al San Nicola e saranno i baresi a doversi sobbarcare per intero i costi dell’impianto, e parliamo di cifre che il Comune non può permettersi e che non vogliamo scaricare sulla città”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo