Home Attualità Reati ambientali, 415 segnalazioni in due mesi al numero verde della Regione...

Reati ambientali, 415 segnalazioni in due mesi al numero verde della Regione Puglia-WWF

Rifiuti e carcasse di animali sulle spiagge e nelle campagne, pesca e vendita di datteri di mare, e costruzioni abusive sono alcune delle 415 segnalazioni giunte al numero verde (800894500) della Regione Puglia contro i reati ambientali in mare e sul demanio marittimo, dal 15 luglio al 15 settembre.

 

“Con il numero verde – commenta l’assessore al Demanio della Regione Puglia, Raffaele Piemontese – abbiamo voluto avere anche un controllo sociale sull’andamento della stagione balneare durante al quale occorre garantire la sicurezza e il rispetto delle regole. Come Regione Puglia attuiamo tanti controlli tramite le Capitanerie di Porto, la Polizia, i Carabinieri e ora abbiamo aggiunto, in collaborazione con il Wwf, anche il controllo da parte dei cittadino”. “I risultati – sottolinea l’assessore – sono molto incoraggianti e naturalmente ci spingono a continuare questa iniziativa, anche per il prossimo anno”.

 

Secondo i dati diffusi, dalla provincia di Bari sono giunte 87 segnalazioni, soprattutto su carcasse di animali sulle spiagge, rifiuti nei porti, scorie industriali ferrose sulla spiaggia, accessi negati alle spiagge, cani senza guinzaglio sulla spiaggia, natanti sotto costa. Sono invece 71 le segnalazioni giunte dalla provincia di Barletta-Andria-Trani, tra cui ci sono abusivismo, cementificazioni sul demanio, strutture di lidi in abbandono, vendita illegale di animali sottoposti a certificazione Cites (Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione), pesca e vendita di datteri di mare. Dalla Provincia di Foggia sono giunte 67 chiamate per segnalare, tra l’altro, rifiuti abbandonati sulle spiagge; mentre tra le 61 segnalazioni dalla provincia di Brindisi ci sono gli accessi negati alle spiagge. Tra le 65 segnalazioni dalla provincia di Lecce anche la pesca in area naturale protetta, posizionamento lettini e ombrelloni sulla battigia; mentre tra le 60 segnalazioni dalla provincia di Taranto ci sono le discariche di rifiuti nell’agro, incendio di rifiuti in pineta, scarico di reflui maleodoranti.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo