Home Attualità Bari, ecco il festival nazionale delle buone pratiche urbane: il 28 e...

Bari, ecco il festival nazionale delle buone pratiche urbane: il 28 e 29 settembre l’evento promosso da Anci

Venerdì 28 e sabato 29 settembre la città di Bari ospiterà la II edizione del festival nazionale delle buone pratiche urbane, promosso da Anci in collaborazione con il Segretariato URBACT di Parigi e il Comune di Bari. Sindaci, amministratori, esperti, ricercatori, innovatori, operatori e cittadini si confronteranno sui grandi temi dell’Agenda urbana 2020: rigenerazione e riuso, lavoro e sviluppo, city marketing e turismo, migrazioni e inclusione attiva, food policy, beni comuni, salute, partecipazione. Ospite d’onore dell’evento sarà la Commissaria europea alle politiche regionali e urbane, Corina Cretu, responsabile a Bruxelles della politica dell’UE per le regioni e le città.

Due giorni di confronto aperto alla cittadinanza, ospitato presso una serie di location selezionate sulla base dei significati che rivestono nella città: il foyer dell’ex Teatro Margherita, in corso di ristrutturazione, l’Officina degli Esordi, primo laboratorio urbano nato Bari da un progetto di riuso dell’ex autosilo di piazza Garibaldi, e il Circolo della Vela, storico circolo velistico della città affacciato sul mare, e ancora la sede dell’Ordine dei Giornalisti nella città vecchia.

Il festival, che conta circa 2000 registrazioni complessive ai panel, avrà inizio la mattina del 28 settembre con una sessione inaugurale nel foyer del Margherita alla quale interverranno, tra gli altri, il presidente Michele Emiliano, il sindaco Antonio Decaro, la commissaria europea Corina Cretu, il capo del Segretario del Programma URBACT Emmanuel Moulin e numerosi amministratori delle città di Napoli, Torino, Genova, Rieti e Arezzo. Nel pomeriggio il festival proseguirà tra il Margherita, l’Officina degli Esordi e il Circolo della Vela dove, in contemporanea, si svolgeranno 3 differenti talk: sull’innovazione sociale, sul rapporto tra sport, salute e città e sul turismo urbano. La sera di venerdì 28 settembre il festival organizza una festa all’Officina degli Esordi con stand delle associazioni, talk e uno showcase dell’artista Diodato.

Il programma prosegue sabato mattina con 3 seminari che indagheranno le differenti esperienze di rigenerazione urbana in Italia, il ruolo del food nelle strategie di sviluppo delle città e il ruolo dei new media per favorire la partecipazione dei cittadini alla vita politica. Hanno confermato la propria partecipazione, attraverso sindaci o loro delegati, le città di Torino, Genova, Milano, Napoli, Arezzo, Rieti, Cosenza, San Donà di Piave, Palermo e Brindisi.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo