Home Attualità Bari, inaugurato asilo nido dedicato a Paola Labriola: il quarto in 4...

Bari, inaugurato asilo nido dedicato a Paola Labriola: il quarto in 4 anni

labriola

E’ stato inaugurato il nuovo asilo nido dedicato a Paola Labriola la dottoressa uccisa brutalmente da un suo paziente in un centro di salute mentale a Bari. L’asilo è ospitato in una struttura di proprietà dell’Università “Aldo Moro”, in via Celso Ulpiani 9, e sarà gestito dal Comune di Bari. Potrà ospitare complessivamente 24 bambini (8 fascia piccoli, 10 fascia medi e 6 fascia grandi), metà dei quali figli degli studenti e dei dipendenti dell’università barese. Alla cerimonia hanno partecipato il sindaco Antonio Decaro, il rettore dell’Università “Aldo Moro” di Bari Antonio Felice Uricchio, l’assessora alle Politiche educative e giovanili Paola Romano, il presidente del II municipio Andrea Dammacco e Vito Calabrese, marito di Paola Labriola e presidente dell’osservatorio a lei intitolato.

“Questo asilo nato da un lavoro sinergico con l’Università Aldo Moro – ha dichiarato il sindaco Decaro – è l’undicesimo nido della città di Bari. Siamo particolarmente soddisfatti perché siamo riusciti ad aprirne quattro in altrettanti anni, e in quartieri periferici come San Girolamo, Carbonara e Libertà, tenendoli aperti anche nel pomeriggio. Questo è un sostegno fondamentale per le giovani coppie e per le famiglie, che lavorano o che stanno cercando un lavoro”. “Sono contento anche – ha aggiunto – del fatto che sia stato dedicato a Paola Labriola, un medico, una donna straordinaria, un’eroina dei nostri tempi che ha perso la vita mentre era al servizio della propria comunità”.

“Il progetto dell’asilo, risalente a 13 anni fa – ha affermato il rettore Uricchio – oggi viene finalmente portato a termine grazie alla sinergia fondamentale e preziosa con l’amministrazione comunale. È stato un percorso lungo, possono testimoniarlo i miei collaboratori che, nel tempo, si sono fatti carico della procedura”. “Un ringraziamento va anche al comitato di Pari opportunità che – ha concluso – ha fortemente voluto la realizzazione di un asilo universitario. Questo nuovo servizio si colloca all’interno di una rete, perché è asilo universitario e comunale, una doppia anima che è certamente un valore aggiunto”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo