Home Apertura Panche distrutte, scritte sui muri e incuria nel parco Garofalo. Scende in...

Panche distrutte, scritte sui muri e incuria nel parco Garofalo. Scende in campo RetakeBari: “Serve l’aiuto di tutti”

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

“Un primo piccolo miracolo è successo. Il Comune ha provveduto ieri sera alla riparazione delle luci e al ripristino dei canestri che erano stati rubati. Il parco Garofalo si prepara al nostro intervento di domenica mattina”. Il messaggio viaggia su Facebook ed è firmato RetakeBari, il movimento spontaneo di cittadini con a capo Fabrizio Milone che promuove decoro urbano e orgoglio civico nei quartieri della città.

La situazione all’interno del Lascito Garofalo di Palese è critica. “Il muro del campo da bocce, lungo circa 30 metri e alto un metro e mezzo, è in condizioni pessime – spiega Milone – . Ci sono panchine che i vandali, per anni, hanno continuato a spaccare e a pasticciare con le bombolette spray. Pali che hanno divelto e reti di protezione che ormai non ci sono più. L’idea è quella di dare una bella sistemata: serve l’aiuto di tutti, dobbiamo ritrovare quel senso di comunità che sembra smarrito”.

L’appuntamento è fissato alle 10 di domani, domenica 11 novembre, in piazza Garofalo a Palese. “Ci sarà da pittare, pulire , togliere macerie e tag dei vandali che hanno distrutto parte del parco – scrivono su Facebook i volontari di RetakeBari -. Venite armati di guanti, buste e scope. Ripuliremo il campo di calcio e di bocce dai detriti di marmo provenienti dalle panchine distrutte. Dipingeremo i muri e pianteremo dei fiori con i bambini”. Il lavoro da fare è tanto ma la buona volontà sembra essere anche di più.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui