Home Attualità Bari, revocato divieto conferimento rifiuti indifferenziati nei festivi e di domenica

Bari, revocato divieto conferimento rifiuti indifferenziati nei festivi e di domenica

Il sindaco Antonio Decaro ha firmato questo pomeriggio l’ordinanza che dispone la revoca della precedente ordinanza sul “divieto di conferimento dei rifiuti indifferenziati nelle giornate domenicali e festive in genere” (n. 937/2014).

La scelta di tornare ad effettuare la raccolta della frazione non riciclabile dei rifiuti 7 giorni su 7, anticipata dal sindaco nei giorni scorsi, è resa possibile dalle nuove modalità di gestione dei rifiuti in entrata e in uscita dall’impianto di biostabilizzazione di Amiu, definite dall’azienda di igiene urbana.

Il provvedimento avrà come effetto quello di garantire una maggiore costanza nel ciclo di raccolta evitando i picchi registrati ogni lunedì mattina e all’indomani delle giornate festive, con i cassonetti stracolmi già nelle prime ore del mattino e il conseguente rischio di accumulo di sacchetti sulla sede stradale in prossimità degli stessi cassonetti.

Nella stessa ordinanza si dispone la variazione degli orari di conferimento dei sacchi per i rifiuti indifferenziati da parte dei residenti dei centri storici di Carbonara e Ceglie del Campo, che d’ora in avanti dovranno esporli dalle ore 21 alle 24 (e non più dalle ore 6 alle 9) per rendere più funzionale il servizio di raccolta da parte degli operatori.

Con l’occasione, a partire da lunedì 19 novembre il servizio di raccolta al piano strada, già attivo nei due centri storici, sarà inoltre esteso in via Antonio Quaranta, a Carbonara, nel tratto compreso tra via Fanelli e il passaggio a livello. Pertanto Amiu Puglia procederà nelle prossime ore con la rimozione dei cassonetti stradali presenti sulla strada e tutti i residenti dovranno esporre i sacchi contenenti i propri rifiuti indifferenziati dalle ore 21 alle 24, dal lunedì alla domenica. “La rimozione dei cassonetti, d’intesa con il Municipio IV – dichiara il presidente di Amiu Puglia Sabino Persichella -, avrà come principale obiettivo la risoluzione del problema connesso con l’abbandono improprio e incontrollato di rifiuti provenienti da Comuni limitrofi nei quali è stato avviato il porta a porta”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo