Home Attualità “Vince il cuore”, presentato a Bari torneo di calcio a 7 in...

“Vince il cuore”, presentato a Bari torneo di calcio a 7 in memoria di Vincenzo Farina

È stato presentato oggi a Bari, il torneo di beneficenza di calcio a 7 “Vince il cuore”, in memoria di Vincenzo Farina, scomparso a causa della leucemia. L’evento, che si svolgerà sabato 24 novembre, con inizio alle ore 15, presso il centro sportivo Di Palma in occasione dei 16 anni dalla scomparsa di Vincenzo, è organizzato da Agebeo e Amici di Vincenzo onlus, Comune di Bari, Uniba ASD e dall’associazione socio-educativa e culturale “Cucciolo”, in collaborazione con il centro sportivo Di Palma Sport Club e l’ente gestore “Mondo Sport”.

Alla presentazione del torneo, che apre il programma di manifestazioni solidali organizzate a dicembre per contribuire alla costruzione del Villaggio dell’accoglienza che la onlus sta realizzando per i familiari dei bambini del reparto di pediatria oncologica del Policlinico di Bari, hanno partecipato, insieme a Giuseppe Cascella, presidente della commissione Sport del Comune di Bari, i consiglieri Giuseppe De Giorgio e Francesco Giannuzzi e Michele Farina, presidente dell’Agebeo.

Il villaggio sorgerà in via Camillo Rosalba su un’area confiscata alla mafia e concessa dal Comune di Bari all’A.Ge.B.E.O, prevede dieci unità abitative e un’area attrezzata con giochi per i più piccoli. All’incontro con la stampa hanno preso parte anche Maurizio Scalise, segretario Uniba ASD, Angelo Vacca docente dell’Università “Aldo Moro” di Bari, Elio Di Summa dell’UISP Bari, Vito Calabrese, vice-presidente dell’associazione “Cucciolo” che organizza l’evento, e i referenti delle 16 squadre partecipanti.

“Il villaggio dell’accoglienza Agebeo è stato voluto fortemente e caparbiamente da Michele Farina, con la promessa di aiutare tutte le famiglie che vivono con i propri bambini il dramma della leucemia infantile, lo stesso dramma che ha vissuto lui con suo figlio Vincenzo”, ha detto Giuseppe Cascella. Saranno sedici le squadre coinvolte nell’iniziativa di sabato: vigili del fuoco, vecchie glorie, università, commercialisti, avvocati, rappresentanti della cittadinanza barese. “Con l’aiuto e la solidarietà dei cittadini baresi, – ha detto Michele Farina – vorrei raggiungere l’obiettivo di completare il villaggio a giugno”. “Dal primo giorno, il 28 aprile 2008, in cui abbiamo ospitato nel villaggio la prima famiglia, fino ad oggi abbiamo aiutato e sostenuto – ha aggiunto – 419 famiglie”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo