Home Attualità Komen Puglia, volontarie in udienza dal Papa: “Momento di riflessione dedicato a...

Komen Puglia, volontarie in udienza dal Papa: “Momento di riflessione dedicato a chi lotta contro il cancro al seno”

La carovana della prevenzione Komen Puglia alla Bosch di Bari

Al termine della campagna di prevenzione organizzata nel mese di novembre dal Comitato Puglia della Susan G. Komen Italia, con il Patrocinio della Fondazione Policlinico Gemelli, le donne in rosa pugliesi mercoledì 28 novembre saranno ricevute in udienza da Papa Francesco.

“L’udienza dal Santo Padre – sottolinea la presidente del Comitato Puglia di Susan G. Komen, Linda Catucci – è un’importante testimonianza che ci aiuta a rimarcare il valore interiore che accompagna il percorso delle donne che si ammalano di cancro al seno. Le donne in rosa dedicheranno perciò questo momento di riflessione a chi ha sconfitto la malattia e a chi sta lottando, senza dimenticare chi non c’è più”.

I 700 fazzoletti che sventoleranno a Roma dal Papa provengono da tutte le province pugliesi grazie a 10 mezzi messi a disposizione dell’associazione da MarinoBus, azienda di Altamura evidentemente sensibile al tema della prevenzione: due pullman partiranno da Bari, due da Manfredonia, uno da Lecce, due da Brindisi, uno da Barletta, uno da Foggia. In più, partirà un pullman anche da Matera. Al Pontefice le tantissime volontarie chiederanno una preghiera per il lavoro svolto con passione e spirito di abnegazione e gli doneranno un’icona di San Nicola con un fazzoletto rosa, simbolo dell’Associazione Susan G. Komen.

Il Comitato Puglia dell’Associazione, alla vigilia dell’udienza da Papa Francesco, ha tracciato il bilancio delle cinque tappe della Carovana della Prevenzione effettuate a novembre in Puglia. Le tre Unità Mobili, equipaggiate con avanzate apparecchiature per gli screening, hanno fatto tappa in cinque piazze pugliesi attraversando le provincie di Bari e di Foggia. Gli esami diagnostici effettuati sono stati 1.328, quasi il 10% ha rilevato casi positivi, 13 in tutto, di cui 2 acclarati e 11 da approfondire con esami istologici.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo