Home Attualità Natale in sicurezza, dalla scelta dell’albero alle luci: ecco il vademecum dell’Istituto...

Natale in sicurezza, dalla scelta dell’albero alle luci: ecco il vademecum dell’Istituto italiano del Marchio di Qualità

Dalla scelta dell’albero di Natale alle decorazioni luminose, passando per i regali comprati dai negozi e gli acquisti online. L’Istituto italiano del Marchio di Qualità (IMQ), organizzazione non a scopo di lucro impegnata nella diffusione della sicurezza e della qualità, propone alcuni consigli su come muoversi per un acquisto sicuro e consapevole per tutte le spese natalizie. L’idea del vademecum, scrivono dall’istituto, parte da un’operazione della Guardia di Finanza eseguita la settimana scorsa a Torino dove i militari hanno sequestrato un milione e mezzo di prodotti natalizi contraffatti senza indicazioni sulla denominazione merceologica, sui dati dell’importatore o sulla presenza di materiali o sostanze pericolose per un valore di circa 2 milioni di euro. Ecco, quindi, i consigli di IMQ per scegliere gli addobbi natalizi più sicuri tra quelli presenti in commercio.

– La marcatura CE

Che si tratti di luci di Natale, giocattoli o elettrodomestici da regalare e mettere sotto l’albero, i prodotti devono riportare la marcatura CE. La marcatura CE è obbligatoria per tutti i prodotti per i quali esiste una direttiva europea e rappresenta la dichiarazione da parte del fabbricante che il prodotto è conforme ai requisiti di sicurezza, previsti dalle direttive o regolamenti europei applicabili.

– Il marchio di sicurezza volontario

I marchi di sicurezza volontari, come ad esempio IMQ, offrono una certezza in più poiché garantiscono che il prodotto, prima di essere immesso sul mercato, è stato sottoposto da un organismo indipendente a tutte le verifiche necessarie per accertarne la sicurezza e che, anche una volta sul mercato, è soggetto a sorveglianza periodica per garantire il mantenimento dello standard qualitativo.

– La provenienza

IMQ consiglia di non comprare prodotti di dubbia provenienza o da rivenditori non autorizzati. Verificate che il prodotto sia corredato di tutte le informazioni previste dalla legge: Nome del Costruttore o Marchio di fabbrica, Modello o riferimento di tipo, Nome del produttore e/o dell’importatore, caratteristiche principali del prodotto (in particolare i dati nominali quali potenza, tensione etc.). Su lavatrici, lavastoviglie, lavasciuga e asciugatrici, frigoriferi e congelatori, forni, televisori, condizionatori, cantinette vino, apparecchi di illuminazione e lampadine, leggete attentamente anche l’etichetta energetica.

– Gli acquisti online

Secondo l’Osservatorio e-commerce del Politecnico di Milano nel 2017 il mercato online ha raggiunto un valore di 23,6 miliardi in Italia e per le spese natalizie la comodità del click difficilmente allontanerà gli italiani dai portali online. Tuttavia, negli e-commerce il rischio di acquistare prodotti falsi e contraffatti è maggiore e bisogna prestare molta attenzione alla scheda prodotto presente sul sito. Come prima cosa sarà utile accertarsi dell’affidabilità del rivenditore e dello store online scelto. Si consiglia sempre di affidarsi a portali online certificati, con recensioni clienti valide e informazioni prodotto dettagliate. Se la descrizione non è in italiano, non è integra o risulta poco comprensibile, è impossibile verificare la sicurezza della filiera del prodotto e quindi accertarsi dei requisiti minimi di sicurezza obbligatori. In particolare negli acquisti on line si raccomanda di scegliere prodotti garantiti anche da un marchio di sicurezza volontario quale IMQ.

 

– Le luci

Le luci natalizie sono sempre a contatto con superfici altamente infiammabili (come le carte e il muschio dei presepi, la resina degli abeti o gli alberi artificiali), possono essere sottoposte a condizioni climatiche estreme e, presentando materiale elettrico al loro interno, è fondamentale non tralasciare la sicurezza per far spazio alla convenienza.  Prima di procedere all’acquisto IMQ consiglia di verificare alcuni requisiti del prodotto: la confezione deve essere integra e riportare l’etichetta del marchio di fabbrica, il nome dell’azienda produttrice/importatore, la marcatura CE e l’indicazione di utilizzo per interno o esterno. Quest’ultima distinzione è fondamentale per la sicurezza degli utenti, perché le luci da mettere sul terrazzo o in giardino devono avere la specifica “per esterno” e sono facilmente riconoscibili attraverso la sigla IP23 o IP44 che riportano sulla confezione.

Le catene luminose destinate all’uso esterno devono infatti essere dotate di un determinato grado di protezione (sigla IPXX) contro gli agenti atmosferici esterni. Queste possono essere classificate come protette contro la pioggia (IPX3), gli spruzzi (IPX4), i getti d’acqua (IPX5) o stagne all’immersione (IPX7). In generale, per essere certi che la catena sia adatta al vostro scopo, ovvero all’uso esterno, dovete verificare che sulla marcatura della catena NON ci sia la specifica “solo per uso interno”, riportata sulle catene ordinarie, adatte solo ad essere utilizzate all’interno delle abitazioni, e che nella marcatura, sulla confezione o sul foglio d’istruzione vi sia una delle sigle“IPXX” di cui sopra.

– L’albero

Sia che si decida di optare per un albero artificiale o per un albero naturale è fondamentale non sottovalutare il rischio d’incendio. Un esperimento della U.S. Consumer Product Safety Commission ha dimostrato che bastano 40 secondi per distruggere gran parte di un appartamento e che ogni anno si registrano 10 morti, 20 feriti e 17 milioni di dollari di danni a seguito di incendi causati da alberi di Natale. L’albero di Natale è a contatto con del materiale elettrico e non va sottovalutato il rischio di pericolo che può scaturire da possibili malfunzionamenti delle catene luminose, dall’eccessiva vicinanza a fonti di calore o dalla presenza di materiali sintetici facilmente infiammabili.

Se si sceglie un albero artificiale è necessario verificare che questo sia autoestinguente attraverso le indicazioni sulla confezione o nel foglio d’istruzioni, specificato con le diciture “ignifugo” o “non infiammabile”. Se si opta per un albero naturale, all’atto dell’acquisto verificare che questo sia sano e non già secco: un albero secco in presenza di fiamme può bruciare in soli 20 o 30 secondi. Una volta acquistato l’albero di Natale è importante scegliere attentamente la posizione: è bene che questo venga messo lontano da materiale infiammabile come tende, mobili imbottiti o tovaglie.

Se in casa si hanno dei bambini si consiglia di posizionare le decorazioni più delicate verso la punta dell’albero, in modo che queste possano non essere raggiunte facilmente. Un altro dettaglio molto importante per la salvaguardia dei consumatori riguarda il collegamento delle catene luminose: se possibile predisponete una presa per ogni spina, e se non è possibile utilizzate prese multiple (ciabatte), possibilmente certificate da un marchio di sicurezza come IMQ.

– I regali sicuri sotto l’albero

IMQ certifica migliaia di prodotti all’anno seguendo un ben preciso iter di certificazione che parte dall’approvazione del costruttore, passa per l’approvazione del singolo modello di prodotto (prima che venga immesso sul mercato) e termina con il controllo e monitoraggio periodico della produzione per verificare che mantenga lo standard qualitativo certificato. In qualità di maggiore realtà in Italia nel settore della valutazione della conformità, si occupa di infinite tipologie di merci dalle lavatrici ai robot da cucina, dai frigoriferi ai ferri da stiro. Anche nella scelta dei regali di Natale, per prevenire ogni incidente, è bene scegliere solo prodotti sicuri come quelli certificati da IMQ, di chiara provenienza, acquistati presso rivenditori di fiducia.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Dì la tua! Commenta l'articolo