Home Attualità Morì nel mare di Castellaneta per salvare dei bimbi: medaglia d’oro al...

Morì nel mare di Castellaneta per salvare dei bimbi: medaglia d’oro al valore civile alla memoria del barese Cesare Dentico

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Il 14 giugno del 2015, mentre era in spiaggia, perse la vita a 44 anni per salvare un gruppo di bambini in difficoltà travolti dalle onde del mare di Castellaneta Marina: tre anni e mezzo dopo la sua scomparsa, è stata consegnata una medaglia d’oro al valore civile alla memoria del barese Cesare Dentico.

“Sono passati 3 anni e 6 mesi da quel 14 giugno in cui Cesare Dentico morì nel mare di Castellaneta per salvare delle giovani vite – scrive il sindaco Antonio Decaro su Facebook -. Nei giorni a seguire tante parole furono spese ma forse questo Paese mai aveva detto veramente grazie a questo uomo coraggioso che non ha esitato a tuffarsi in mare per salvare un gruppo di bambini. Ancora oggi le loro famiglie, rimaste anonime, non hanno mai parlato, neanche per dire grazie”.

“Per fortuna, questo Paese complesso, con tanti problemi, a volte ingiusto, ieri ha scritto la parola Eroe sulla storia di un cittadino barese, morto semplicemente perché era un bravo cittadino. Una brava persona – continua il sindaco -. Con decreto del presidente della Repubblica, Cesare Dentico è stato insignito dell’onorificenza al merito di Cavaliere della Repubblica italiana, come aveva richiesto la città di Bari qualche settimana dopo la sua morte. Questo è il minimo che ti dobbiamo, tutti, per sempre. Ciao Cesare, da oggi Cavaliere del coraggio del nostro Paese”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui