Home Attualità Magistrati arrestati, giovedì 24 il Csm delibera sulla sospensione

Magistrati arrestati, giovedì 24 il Csm delibera sulla sospensione

Tribunale Trani
Tempo di lettura stimato: 1 minuto

La Sezione disciplinare del Csm si pronuncerà giovedì 2, sulla richiesta del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede e del Pg della Cassazione Riccardo Fuzio di sospendere in via cautelare dalle funzioni e dallo stipendio i magistrati di Roma Antonio Savasta e Michele Nardi, arrestati nell’ambito di un’indagine condotta dalla procura di Lecce per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione in atti giudiziari,falso ideologico e materiale.

I fatti contestati si riferiscono a quando entrambi prestavano servizio a Trani, Savasta come sostituto procuratore, Nardi come giudice per le indagini preliminari. L’accusa dei pm leccesi nei loro confronti è di aver fatto parte di un’associazione per delinquere finalizzata ad intascare tangenti per insabbiare indagini e pilotare sentenze giudiziarie e tributarie in favore di facoltosi imprenditori.

Sia il ministro sia il Pg della Cassazione hanno chiesto al Csm la sospensione obbligatoria per i due magistrati, quella cioè che scatta necessariamente a seguito di un provvedimento di custodia cautelare. Bonafede ha anche chiesto la sospensione facoltativa che, se concessa, diventerebbe operativa in caso di revoca della custodia cautelare. E ha inoltre promosso l’azione disciplinare nei confronti di entrambi i magistrati.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui