Home Attualità Ex OM, al via ricorso Fim-Fiom-Uilm: “Nessuna beneficenza, la cassa in deroga...

Ex OM, al via ricorso Fim-Fiom-Uilm: “Nessuna beneficenza, la cassa in deroga è un diritto”

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

“Ma quale beneficenza! La concessione della cassa integrazione in deroga è un diritto sacrosanto dei lavoratori ex Om, per il quale ci continueremo a battere con ogni mezzo, legale e di mobilitazione”.
Lo dichiarano Gramegna, Michetti e Falcetta, segretari generali di Fiom Fim Uilm di Bari, che rivelano: “Abbiamo dato mandato ai nostri legali e ieri è stato comunicato ufficialmente il ricorso nei confronti della decisione della stessa curatela di non richiedere e, quindi, di negare l’ammortizzatore sociale ai lavoratori ex Om. Riteniamo la rigida posizione della curatela inammissibile e inconcepibile: esistono tutti i presupposti di legge per la concessione dello strumento, non comprendiamo il perché di questo atteggiamento pilatesco che penalizza tante famiglie che da un anno sopravvivono in condizioni di precarietà e, spesso, addirittura di indigenza”.

“La Regione Puglia – concludono Gramegna, Michetti e Falcetta – è l’istituzione deputata, per stessa ammissione del Ministero del Lavoro, alla concessione della Cigd. Bene la convocazione del tavolo regionale, così come l’iniziativa del presidente Emiliano, ma riteniamo che anche il Governo debba battere i pugni al tavolo ministeriale: occorre un fronte unico per sbloccare la situazione e restituire speranza e futuro ai lavoratori”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui