Home Attualità Valenzano, prorogato di sei mesi il commissariamento del Comune: “Risanamento delle istituzioni...

Valenzano, prorogato di sei mesi il commissariamento del Comune: “Risanamento delle istituzioni non concluso”

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

“La commissione che regge l’ente non ha ancora concluso l’azione di recupero e risanamento delle istituzioni locali dai condizionamenti esercitati dalla criminalità organizzata”. È la motivazione alla base del provvedimento con il quale il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha disposto ieri la proroga per ulteriori sei mesi del commissariamento del Comune di Valenzano (Bari), il cui Consiglio Comunale è stato sciolto nel settembre 2017 per presunte infiltrazioni mafiose.

Nella delibera di scioglimento di 18 mesi fa si spiegava che “emergono concreti, univoci e rilevanti elementi su collegamenti diretti o indiretti con la criminalità organizzata di tipo mafioso degli amministratori” di Valenzano, cittadina alle porte di Bari che un anno prima era balzato all’onore delle cronache per la vicenda della mongolfiera della festa patronale di San Rocco dedicata alla famiglia di un pregiudicato locale.

“Accogliamo la notizia che fa giustizia, in maniera lampante e una volta per tutte, delle insinuazioni velenose e strumentali – commenta Francesco Calè, segretario cittadino del Pd – che pretendevano che lo scioglimento fosse il frutto di un complotto politico. Auspichiamo che la commissione straordinaria prosegua con sempre maggiore incisività nella sua azione di bonifica”.

“Soprattutto, ci auguriamo – e ci dichiariamo pronti a fare la nostra parte – conclude – che questo tempo in più venga sfruttato da tutte quelle energie operose e volenterose che movimentano il tessuto valenzanese per creare le premesse per il riscatto e il rilancio della comunità”

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui