Home Apertura Ex Om Carrelli, lo stabilimento torna ufficialmente al Comune di Modugno: firmato...

Ex Om Carrelli, lo stabilimento torna ufficialmente al Comune di Modugno: firmato l’atto notarile

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Il Comune di Modugno torna ufficialmente in possesso dello stabilimento ex Om Carrelli. La notizia del via libera da parte del Tribunale era trapelata già a margine del sit-in di protesta organizzato a Bari lo scorso 21 dicembre ma con la firma sull’atto notarile giunta nella serata di ieri presso lo studio del notaio Petrera di Bari, adesso, il sindaco Nicola Magrone potrà finalmente mettere il capannone a disposizione del nuovo progetto di riconversione industriale definito col Protocollo d’Intesa dello scorso 24 ottobre. Dalla fallita società ‘Tua Industries’, quindi, lo stabilimento torna in possesso del Comune e a breve sarà nella disponibilità della società Selectika, operante nel settore dei rifiuti.

“Continuiamo a compiere coscienziosamente tutti gli atti di nostra competenza nel processo di reindustrializzazione – scrive Magrone su Facebook-, lo facciamo con un grande impegno che si rinnova ulteriormente ogni volta che lungo la strada sorgono complicazioni, e con l’unico obiettivo di vedere riassunti gli ex dipendenti OM. Auspichiamo altresì che in questa nuova fase i lavoratori possano rapidamente ritrovare quel sostegno al reddito che manca loro drammaticamente da troppo tempo, ed è una questione, quest’ultima, che come noto non compete al Comune di Modugno”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui