Home Attualità ASL veterinaria Bari Sud, denuncia ENPA e LAV: “Servizio di sterilizzazione fermo...

ASL veterinaria Bari Sud, denuncia ENPA e LAV: “Servizio di sterilizzazione fermo da mesi per mancanza di farmaci”

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

“Il servizio di sterilizzazione effettuato dalla ASL veterinaria Bari Sud è fermo da mesi e la motivazione, stando a quanto riferito da volontari e veterinari Asl, sarebbe la mancanza di farmaci”. Così, in una nota congiunta, le ripartizioni pugliesi dell’Ente Nazionale Protezione Animali (ENPA) e dell’associazione animalista Lega Anti Vivisezione (LAV).

“Di fatto ci troviamo di fronte ad un gravissimo problema – si legge nel comunicato -, sono bloccate sia la normale procedura di transito in canile sanitario per i cani vaganti che prevede la sterilizzazione e la successiva reimmissione sul territorio, piuttosto che l’adozione o il trasferimento in canile rifugio, sia la sterilizzazione dei gatti di colonia con il risultato di un accrescimento incontrollato del numero dei felini. Questo reca un grave danno al lavoro svolto nel tempo dai volontari per cercare di contenere le nascite e di tenere sotto controllo il numero degli animali vaganti”.

LAV ed ENPA, quindi, si appellano al governatore Michele Emiliano, al Prefetto e ai referenti del Servizio Sanità Animale regionale e del Dipartimento di Prevenzione ASL affinché, non solo si ripristini in tempi brevi  il servizio di sterilizzazione con l’approvvigionamento dei farmaci necessari, ma si prevenda anche una implementazione delle sedute di sterilizzazione.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui