Home Attualità Operazioni in Afghanistan, Lettonia e Iraq: la Brigata Pinerolo torna a Bari....

Operazioni in Afghanistan, Lettonia e Iraq: la Brigata Pinerolo torna a Bari. “Bentornati a casa”

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

“È un onore per me essere qui per salutare il vostro rientro a casa dopo lunghi mesi di impegno lontano dal nostro Paese. Ed è un onore per la nostra città poter annoverare tra i suoi concittadini persone che, come voi, svolgono un compito così difficile e delicato al servizio del nostro Paese”. Così, questa mattina, il sindaco Antonio Decaro ha salutato il rientro della Brigata Pinerolo e dei Reggimenti dipendenti dalle operazioni realizzate in Afghanistan, Lettonia e Iraq.

“La Brigata Pinerolo – ha detto ancora Decaro -, nelle sue missioni garantisce un supporto fondamentale per assicurare la sicurezza e la libertà di movimento alle popolazioni locali, attraverso progetti di cooperazione civile e militare, e si impegna nella realizzazione di opere e infrastrutture utili al miglioramento delle condizioni di vita del Paese ospitante oltre a contribuire al processo di risanamento di territori molto spesso saccheggiati e devastati dalla guerra”.

“Ma voi della Brigata Pinerolo – ha detto ancora il sindaco, rivolgendosi ai militari -, siete un punto di riferimento anche qui, in Italia, per i numerosi interventi a garanzia della sicurezza civile e militare e per le operazioni di protezione civile a cui non avete mai fatto mancare il vostro sostegno. Da sindaco e da cittadino barese vi stringo la mano, certo che ancora una volta abbiate svolto il vostro lavoro e il vostro dovere al meglio e che avete onorato il nome del nostro Paese e della nostra città ovunque abbiate portato il vostro contributo”.

Il sindaco, infine, ha anche augurato buon viaggio a chi comincia una nuova missione. Alcuni militari della Pinerolo, infatti, sono in partenza per una nuova missione di assistenza e supporto in Libia.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui