Home Attualità Bari, al via lavori per nuova illuminazione a baia San Giorgio

Bari, al via lavori per nuova illuminazione a baia San Giorgio

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Questa mattina, il sindaco Antonio Decaro e l’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Galasso hanno effettuato un sopralluogo nella zona di baia San Giorgio  per verificare l’inizio dei lavori per la realizzazione del nuovo impianto di illuminazione al servizio dell’ultimo tratto della lama San Giorgio, quello compreso tra la linea di costa ed il ponte ferroviario.

I lavori consistono nell’installazione di 16 pali nuovi con altrettanti corpi illuminanti con tecnologia led. Oggi l’impresa aggiudicataria era impegnata nel tracciamento degli scavi per individuare i punti di posizionamento dei nuovi plinti in corrispondenza dei quali verranno montate le nuove luci fra circa 30 giorni, il tempo necessario ad effettuare la fornitura dei materiali occorrenti.

L’importo complessivo dell’intervento, al netto del ribasso, è di 56.342,45 euro.

“L’illuminazione di questa zona è una risposta ai residenti e a tutte le persone che amano questa parte della nostra costa – spiega il sindaco Decaro – che pian piano stiamo cercando di rendere fruibile. Abbiamo terminato i lavori del camminamento pedonale e ora arriviamo con l’illuminazione che dal retro costa, sotto i viadotti della ferrovia e della litoranea, arriverà fino al mare. Questi, che sembrano piccoli interventi, in realtà possono rappresentare un cambio di rotta per un ambiente che, se illuminato e frequentato, diventa non praticabile per chi ha fini illeciti. In prosecuzione con questo tratto di lungomare, nelle prossime settimane avvieremo anche la nuova illuminazione di strada detta della Marina a San Giorgio, per favorire i tanti cittadini che vi si trasferiscono nella stagione estiva oltre quelli che vi risiedono stabilmente tutto l’anno”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui