Home Attualità Ex Caserma Rossani, approvato progetto per il Polo bibliotecario: lavori entro metà...

Ex Caserma Rossani, approvato progetto per il Polo bibliotecario: lavori entro metà marzo

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

La Giunta Comunale ha approvato oggi il progetto esecutivo per la realizzazione del Polo bibliotecario regionale all’interno della ex Caserma Rossani.

Il progetto prevede la destinazione di due degli edifici presenti nell’area della ex Caserma Rossani per la creazione di uno spazio multifunzionale che ospiti la più grande biblioteca della regione con la Teca del Mediterraneo (la biblioteca del Consiglio regionale), l’Istituto IPSAIC e la Mediateca regionale.

Gli interventi previsti sono di tre tipi: architettonici – sia conservativi sia ricostruttivi -, strutturali con un adeguamento antisismico in linea con la vigente normativa e con l’esecuzione di nuovi collegamenti fra i diversi piani e, infine, impiantistici.

L’edificio più grande su cui si interverrà è la “Casermetta” (palazzina F), un edificio originariamente destinato a depositi militari, spazio per l’allenamento del tiro e camere per i militari. Un immobile composto da tredici campate, originariamente di 3000 mq, che al termine dei lavori si estenderà su 3500 mq aumentando la superficie di calpestio senza incrementare la cubatura esistente. Nel corso della riqualificazione saranno realizzati soppalchi e ballatoi e utilizzate nuove coperture che consentiranno di rendere gli ambienti molto più luminosi, anche grazie ad una serie di aperture previste nelle coperture e nelle pareti.

La ex palazzina “Comando”, (palazzina A) si estende invece su 1500 mq e ospiterà sale studio e uffici, laboratori e sale per il personale.

Il progetto prevede tre obiettivi fondamentali: conservare i manufatti presenti, assicurare nuovi spazi destinati ad istituzioni culturali locali e favorire il riuso di un grande spazio urbano attraverso finalità concordate nel corso di un processo partecipativo che ha coinvolto associazioni e cittadini interessati.

Al termine degli interventi, gli immobili saranno facilmente raggiungibili da tre diverse direzioni, cioè da corso Benedetto Croce, via Giulio Petroni e dall’extramurale Capruzzi attraverso largo Sorrentino, in quest’ultimo caso passando per il parco ora in fase di realizzazione.

Previsti anche lavori di conservazione degli elementi di maggior pregio interni agli immobili (porte in legno, pavimenti decorati, ecc.).

Gli interventi, secondo quanto previsto dal contratto, si completeranno in 730 giorni. L’avvio dei lavori avverrà entro metà marzo.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui