Home Attualità Malpensa, volo per Bari rimandato di 20 ore e 180 viaggiatori bloccati:...

Malpensa, volo per Bari rimandato di 20 ore e 180 viaggiatori bloccati: “Trattati bene. Ma che stress”

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Una luce non identificata nel cielo di Milano, a pochi chilometri dall’aeroporto di Malpensa, ha mandato in fumo i programmi della domenica sera e quelli del lunedì mattina di molti baresi che, dopo un weekend milanese, hanno visto il proprio volo di ritorno rimandato di ben 20 ore. Quella luce, che dalle verifiche è risultata essere un elicottero che non rispondeva ai richiami della torre di controllo, ha causato la deviazione di sette aerei: tra questi, anche quello easyJet che, alle 19.45 di ieri, sarebbe dovuto ripartire per Bari.

“Hanno prima annunciato un ritardo di 30 minuti – spiega Roberta, bloccata a Milano con marito e figlio piccolo -. Poi il ritardo è salito a 50 minuti. Dopodiché, poco prima delle 21, ci hanno detto che il volo non sarebbe partito a causa di alcuni problemi tecnici. C’era un aereo diretto a Bari alle 7 ma i posti disponibili erano pochi, così l’unica alternativa valida è diventata quella di oggi pomeriggio”.

E una notte in più a Milano, assolutamente non programmata. “EasyJet ci ha messo a disposizione un albergo, siamo arrivati qui con tre autobus intorno alle 22.30 – racconta dalla camera dell’hotel – e nonostante l’ora tarda ci hanno offerto comunque la cena. Insomma, siamo stati trattati bene. Ovviamente, pagherà tutto la compagnia aerea. La parte più caotica è stata quella relativa al lavoro: ieri sera eravamo tutti al telefono nel tentativo di avvisare capi e colleghi rispetto alla sicura assenza di oggi. Alcuni passeggeri, da quello che abbiamo capito, stanno procedendo anche con la richiesta di risarcimento per il disservizio subito ma, avendo accettato la possibilità di ripartire oggi con un altro volo, questa eventualità non dovrebbe essere contemplata. Vedremo. Adesso pensiamo solo a tornare a casa”.

I viaggiatori diretti a Bari e bloccati a Milano sono circa 180. Partiranno in direzione Karol Wojtyla alle 15.40 di oggi pomeriggio. “Ora siamo ancora in hotel – dice Roberta al telefono, poco dopo le 11.30 -. Ci hanno dato la possibilità di lasciare la stanza per le 12, in modo tale da poter pranzare e utilizzare la navetta per l’aeroporto che ci hanno messo a disposizione alle 13.30”. Un lunedì alternativo e una settimana lavorativa che, inevitabilmente, partirà dal martedì.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui