Home Attualità Bari, in vendita il camper di Craxi: i socialisti avviano campagna di...

Bari, in vendita il camper di Craxi: i socialisti avviano campagna di crowdfunding. “Un pezzo da custodire”

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Il camper di Craxi, che nell’89 ospitò i leader che firmarono il cosiddetto patto del Caf, “è un bel pezzo della storia della nostra nazione e della storia repubblicana da non disperdere ma da conservare e custodire”.

Ne sono convinti i socialisti baresi che hanno deciso di lanciare una campagna di crowdfunding per l’acquisto del camper dopo la diffusione della notizia che il proprietario, Tommaso Fidanzia, ha deciso di venderlo. Fidanzia è un noto imprenditore barese, titolare della ‘Fidanzia Sistemi’ specializzata negli allestimenti congressuali, che si occupò anche dell’allestimento all’Ansaldo del congresso del Psi dell’89 che fece da sfondo per l’accordo tra Craxi, Forlani e Andreotti.

Il camper veniva utilizzato da Craxi come ufficio per incontri riservati e Fidanzia, oggi ottantenne, dopo averlo custodito per anni, ha deciso di venderlo. Avuta la notizia, i Socialisti della terra di Bari – fanno sapere in una nota – hanno istituito un comitato pubblico aperto a chiunque, per l’acquisto di quel camper”.

Intendono lanciare una campagna di crowfunding e hanno a questo scopo creato una pagina facebook “Comitato Riprendiamoci il Camper di Bettino Craxi”, che ha come presidente onorario l’ex ministro Claudio Signorile. “Invitiamo chiunque abbia a cuore il socialismo, la figura di Bettino Craxi o semplicemente voglia custodire un pezzo di quella famosa storia repubblicana – dicono – ad aderire a questo comitato”. Nel comitato ci sono anche, tra gli altri, Gianvito Mastroleo, Presidente Fondazione Di Vagno e l’ex sindaca di Bari, Daniela Mazzucca

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui