Home Attualità La ZITA di CEGLIE – La vera storia e il perché del...

La ZITA di CEGLIE – La vera storia e il perché del famoso detto ‘made in Bari’…

la storia della zita di Ceglie
immagine puramente illustrativa, dal web
Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Siamo a Ceglie del Campo, storico quartiere non lontano dal centro Bari. L’anno è il 1935, pieno periodo fascista, ed è proprio qui che nasce la storia della “zita di Ceglie“.

Sono giorni nei quali per strada camminano tanti soldati e fra questi ne spicca uno giovane, bello e aitante che ha fatto perdere la testa a tutte le ragazze del quartiere. Tutte invidiavano l’unica che era a riuscita a fargli perdere la testa e come in ogni fiaba che si rispetti, e che ogni donna desidera, lui le chiede di sposarlo e lei accetta. 

La cerimonia, a quanto pare, si sarebbe tenuta alla Chiesa della Madonna di Buterrito e tutti erano in trepidante attesa del sì del giovanotto. Quel giorno Ceglie sembrava Sanremo durante il festival: fiori ovunque e ogni angolo del quartiere addobbato a festa.

La sposa, accompagnata dal padre come da tradizione, arrivò in chiesa e con incredulità e sgomento notò che lo sposo non era presente. Aspettarono dunque un’ora e forse più finché non videro arrivare un altro soldato con in mano un telegramma dedicato proprio alla fanciulla, che recitava:

“La guerra m’ha chiamato,
il mio amor non dovrai più aspettare
sii libera bellezza del creato
me non dovrai più amare”

Da quel momento, quindi, quando una donna viene sedotta e abbandonata all’improvviso, si usa il detto: “Sei rimasta come alla zita di Ceglie”.

Per alcuni, però, questa storia è inventata: nessuna guerra, infatti, iniziò non prima della fine del 1935 e cioè la campagna d’Etiopia. E voi lettori ne conoscete una diversa? Fatecelo sapere nei commenti…

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

1 commento

  1. Era un’amico di mio padre… ma non risale al 1935. Non ricordo l’anno giusto ma se non erro’ era la fine degli anni 60’. Era un matrimonio combinato e lui non voleva sposarsi. La sposa lo attese all’altare ma lui non si presento’ e scappò via da Ceglie.

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui