Home Attualità Palagiustizia, penalisti contro i candidati sindaco: “Nessun programma su edilizia giudiziaria”

Palagiustizia, penalisti contro i candidati sindaco: “Nessun programma su edilizia giudiziaria”

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

“È impensabile, gravissimo, anzi clamoroso, che nessuno dei candidati al ruolo di guida di questa città, ritenga meritevole di inserire nel proprio programma l’emergenza dell’edilizia giudiziaria, così destinandola all’oblio silenzioso nella quale oramai è stata inghiottita per una precisa scelta politica”.

Così, in una lettera aperta indirizzata ai cinque candidati sindaco di Bari, il presidente della Camera Penale di Bari, Gaetano Sassanelli, torna sul tema dell’edilizia giudiziaria, caduto nella “indifferenza della politica nazionale e locale”. Il presidente ricorda che gli avvocati iscritti all’Ordine di Bari sono 6795.

“Prendiamo atto – conclude – che allo stato questi voti sembrano non interessare, ma vogliamo dare un’ultima chance per mostrare la situazione in cui vive la giustizia a Bari”. “Saremo lieti di accompagnare – dice – quei candidati sindaco che saranno interessati al problema, la mattina del 29 aprile, nei luoghi incriminati, per mostrar loro, di persona, l’esigenza inderogabile della unificazione degli uffici giudiziari nella nostra città”.

Il presidente dei penalisti baresi elenca i numeri della questione: “330 giorni dalla chiusura del Palagiustizia di via Nazariantz (ex sede della Procura e del Tribunale penale, dichiarato inagibile e sgomberato per rischio crollo, ndr), otto sedi di uffici giudiziari, zero soluzioni definitive proposte”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui