Home Attualità Bari, la nuova vita del Museo Nicolaiano. Losacco: “Il primo tassello di...

Bari, la nuova vita del Museo Nicolaiano. Losacco: “Il primo tassello di un grande progetto”

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Un percorso immersivo che attraversa l’epoca Greco Romana, passando per quella Bizantina e che si conclude con quella Normanno Sveva. Sono 15 i secoli che si ripercorrono nel Museo Nicolaiano di Bari, con l’aiuto di reperti di straordinaria bellezza donati alla Basilica di San Nicola nel corso dei secoli o trovati durante i lavori di restauro .

È stato inaugurato oggi il nuovo allestimento del piano terra, il primo passo di un progetto di valorizzazione in chiave turistico-culturale che interesserà l’intero Museo. Un progetto che ha avuto inizio lo scorso novembre quando la Basilica Pontificia San Nicola e l’associazione ente Museo Nicolaiano hanno deciso di avvalersi dell’associazione Accademia Cittadella Nicolaiana per una più efficace gestione ed organizzazione delle attività.

Spazi più accoglienti e soprattutto interattivi nel museo capaci di coinvolgere sempre più bambini, giovani e studenti che grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie potranno conoscere e approfondire non solo la figura di San Nicola ma tutta la storia della nostra città.

I lavori di ristrutturazione di uno dei tasselli più importanti del capoluogo pugliese proseguiranno al primo piano, già iniziati a metà gennaio, mentre quelli del secondo piano avranno inizio nel prossimo mese di ottobre così da completare il progetto che darà ai visitatori la possibilità di entrare all’interno della vita delle tre epoche e cogliere i riferimenti storici essenziali riguardanti la figura del Santo.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui