Home Attualità Bari, Sprint Lab – Impresa in azione: in Puglia trionfano i progetti...

Bari, Sprint Lab – Impresa in azione: in Puglia trionfano i progetti innovativi ‘Bubble Ja’ ed ‘eGreen Kit’

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Da un bicchiere che rileva la presenza di droghe nei cocktail alla mini serra automatizzata per creare un orto domestico.

Un’apposita giuria, composta da 19 membri esperti del settore, durante la Fiera Regionale di Impresa in Azione svoltasi nei viali della Nuova Fiera del Levante di Bari, ha valutato tutti i progetti presentati in finale dai team di studenti per scegliere, tra i 12 finalisti, i due vincitori a cui assegnare, il premio Migliore Impresa JA Puglia. Sviluppato in tutta Italia da 16 anni da Junior Achievement Italia, il programma ha coinvolto in Puglia circa 50 scuole per un totale di 47 progetti a cura di 1200 ragazzi e ragazze delle classi terze e quarte degli istituti superiori pugliesi che hanno partecipato mercoledì 22 Maggio alla finale regionale a cura del progetto Impact Hub Bari, con il supporto di aziende come Megamark, Programma Sviluppo, Its Logistica Puglia e Planetek Italia che hanno deciso, attraverso Sprint, di investire nella formazione dei giovani talenti nostrani, e con il patrocinio di Università degli Studi e Politecnico di Bari, Camera di Commercio di Bari e Ministero dello Sviluppo Economico.

I primi due progetti selezionati ed il rispettivo team di sviluppatori rappresenteranno la Puglia al Biz Factory di Milano, la finale nazionale di Impresa in Azione in programma i prossimi 3 e 4 giugno. Da qui verrà selezionato tra tutti i partecipanti il team italiano che volerà a luglio in Francia per la finale europea. E nello specifico sono:

EGREEN KIT: una mini-serra automatizzata che permette di coltivare un piccolo orto comodamente a casa propria e completamente Bio e a Km0. Il progetto, che unisce tecnologia ed ecosostenibilità, è stato realizzato dai ragazzi dell’Istituto tecnico settore industriale E. Fermi di Francavilla Fontana.

BUBBLE JA: un bicchiere in grado di rilevare la presenza di droghe come GHB o Ketamina nei cocktail. Ideato dagli studenti della 4°D dell’alberghiero di Lucera, questo bicchiere è realizzato in resina epossidica alimentare, non tossica, per essere anche ambientalmente sostenibile.

“In Puglia siamo giunti alla sesta edizione di Impresa In Azione, seguito come ogni anno da Impact Hub Bari e inserito all’interno del progetto Sprint – commenta Sabrina Turturro, responsabile progetti scolastici Sprint Lab. Gli studenti partecipanti provengono da ogni realtà territoriale pugliese. Puntando sull’innovazione sociale e sull’ecosostenibilità, questo progetto smentisce ancora una volta l’opinione diffusa che vede i ragazzi lontani dalle problematiche ambientali. Non a caso molte delle idee realizzate dagli studenti presentano caratteristiche di compatibilità ambientale, che ancora invece mancano in molte aziende”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui