/* pubblicità google */ /* pubblicità automatica negli articoli */

Ristorazione, alla barese Ladisa SpA l’appalto del Ministero della Difesa: preparerà oltre 7.5 milioni di pasti all’anno in 119 caserme d’Italia

Ristorazione, alla barese Ladisa SpA l’appalto del Ministero della Difesa: preparerà oltre 7.5 milioni di pasti all’anno in 119 caserme d’Italia

Si tratta dell'unica impresa italiana arrivata prima: altri lotti a una multinazionale. Le regioni servite saranno Veneto, Friuli, Trentino, Lombardia, Campania, Calabria, Basilicata e Sicilia.



La barese Ladisa SpA, a partire dal 1 gennaio 2017, inizierà il servizio di ristorazione e catering presso Enti, Distaccamenti e Reparti del Ministero della Difesa in 8 regioni: si tratta complessivamente di 119 caserme, per un totale di 7,5 milioni di pasti annui in Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Lombardia, Campania, Calabria, Basilicata e Sicilia. Il valore annuale della commessa è di oltre 30 milioni di euro.

La commessa rientra in un maxi appalto, suddiviso in dieci lotti, bandito dal Ministero della Difesa: Ladisa, in qualità di capogruppo con altre imprese, è l’unica azienda italiana arrivata prima in tre lotti vedendo la propria offerta tecnica ed economica prevalere su quella presentata da altri colossi del settore.

Ladisa potrà garantire tale servizio grazie anche alla rete di 18 impianti produttivi distribuiti su tutto il territorio nazionale, frutto di un piano di investimenti che prevedono ulteriori acquisizioni o realizzazioni in vista dell’apertura di nuovi mercati.

Nei giorni scorsi inoltre, il Comando Generale dei Carabinieri ha confermato a Ladisa, fino a giugno 2017, l’appalto “green”, già aggiudicato per il 2016, per servire i pasti ai militari dei 160 comandi dell’Arma nelle regioni Piemonte, Valle D’Aosta, Lombardia, Liguria, Trentino Alto Adige, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia.

Seguici su Facebook!

Utilizziamo cookies per fornirti la miglior esperienza di navigazione. Nessun tuo dato sensibile sarà salvato ne venduto a terzi come da richiesta del GDPR.