Home Attualità “Agricoltura 4.0”, Bosch presenta il sistema ecosostenibile Deepfield Connect

“Agricoltura 4.0”, Bosch presenta il sistema ecosostenibile Deepfield Connect

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Migliorare la mobilità, rendere le case più intelligenti, le industrie più efficienti, le città sempre più smart. Ma non è tutto. Robert Bosch, multinazionale tedesca già da tempo attiva come fornitore di componenti per il settore automotive (e non solo) ha deciso di mettere la digitalizzazione anche al servizio delle aziende agricole, delle serre e del giardinaggio, per mezzo dei sistemi della Deepfield Connect.

È una start-up dedicata al mondo agricolo in grado di sviluppare soluzioni innovative per una “agricoltura 4.0”, sfruttando il cloud di Bosch e i sensori connessi. Lanciata nel 2015, la serie ‘Deepfield Connect Bosch’ è composta da sistemi di misurazione integrati, atti a monitorare parametri fisici come la temperatura e l’umidità dell’aria, mentre la capacità di trattenere acqua da parte del terreno è affidata a un tensiometro.

Nel 2017 Bosch Italia con il suo Centro di Ricerca e Sviluppo di Bari si è proposta ed ha acquisito un ruolo importante nella promozione e nello sviluppo di tale dispositivo, accettando la sfida di supportare il territorio nella trasformazione digitale del settore agricoltura.

“L’obiettivo – dichiara il Direttore e AD del Centro Studi Componenti per Veicoli (CVIT) S.p.A. del Gruppo Bosch, Antonio Arvizzigno – è quello di radicare sempre più la tecnologia Bosch nel territorio, offrendo servizi che ne consentano la crescita. Questo vogliamo farlo, in accordo alla tradizione Bosch, come fornitori di grandi aziende del settore agricoltura, ma vogliamo farlo anche, in accordo alla tradizione del nostro Centro di Bari, per passione verso il nostro territorio, fornendo direttamente agli agricoltori un servizio ‘personalizzato’, cioè in base proprio alle specifiche richieste del loro campo”.
“L’agricoltura – conclude Arvizzigno – è un pilastro della economia nazionale e per restare competitiva ha bisogno di guardare al futuro e adeguarsi ai tempi. La ‘Smart Farming’ rappresenta un’opportunità per gli agricoltori ed occorre prepararsi adeguatamente ed insieme”.

Il Centro di ricerca Bosch di Bari è presente a Matera, dal 17 al 20 giugno 2019, alla manifestazione in campo agricolo a livello internazionale, il IX International Symposium on Irrigation of Horticultural Crops. In particolare il 18 Giugno, dalle ore 17:00 alle ore 18:00 si terrà un workshop dal titolo: “Deepfield-BOSCH, an innovative decision support system for crops irrigation management under Mediterranean conditions”.

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui